Utente 103XXX
Cari Medici,
a novembre al mio ragazzo sono stati riscontrati dei condilomi sul pene che prontamente sono stati asportati dal suo dermatologo.A seguito di ciò sono andata dalla ginecologa che mi ha fatto un pap-test e la colposcopia in conseguenza a risultati poco chiari del test.Nel mio caso il virus c'è, ma ancora non ha avuto sfogo perciò mi ha prescritto degli ovuli e delle lavande poi di nuovo a controllo tra tre mesi.Lui ormai è in via di guarigione,sta facendo l'aldara per precauzione e non ha piu' verruche da due mesi.Volevo chiederVi,se avendo rapporti protetti si corre il rischio di ritrovarsi ricontagiati(nel suo caso)o peggiorati(nel mio)?Il contaccettivo aiuta,oppure esclude del tutto dal rischio di contagio?Attendo la Vostra risposta.
Grazie per il servizio che erogate alla comunità.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

visti i suoi molteplici dubbi (ed alcune inesattezze in queste, come la possibilità di non far insorgere la patologia condilomatosi con ovuli e/o lavande) le indico se vorrà la lettura di un mio articolo su questo tema per cercare di fornirle dei dati utili per la sua salute.

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40632

cordialità


[#2] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
Per prima cosa Dottore La vorrei ringraziare per la Sua risposta esauriente.Volevo precisarLe che non sono io a credere che con dei lavaggi eo ovuli,la mia malattia non si manifesterà.Mi sto solo attinendo alle prescrizioni di una Sua collega,e dato che io non possiedo una laurea in medicina non mi resta altro da fare che seguire i consigli del mio medico(e da ignorante non posso sapere se siano corretti o meno).
A questo punto cosa dovrei fare?
Attendere il decorso dell'infezione e quando si manifesterà agire chirurgicamente?
Inoltre,se ho ben capito,non mi resta altro che astenermi dai rapporti se non voglio rinfettare il mio ragazzo?
Distinti Saluti