Utente 103XXX
salve
mio padre da due settimane è ricoverato in ospedale,a causa di una terribile polmonite a causa della quale è stato intubato e quindi costretto a ventilazione polmonare;gli antibiotici risultano essere esatti al tipo di batterio presente nei suoi polmoni,però purtroppo le sue difese immunitarie non reagiscono ed addirittura i globuli bianchi sono nella norma,anche se dovebbrero essere in questo caso abbastanza alti. non esiste una qualche terapia che potrebbe aiutare queste difese a reagire? NB:le trasfusioni di sangue non sono servite a niente
grazie in anticipo per la vostra risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
La risposta immune non puo' essere stimolata a comando. Si possono rimuovere le cause che la deprimono (es. evitare cortisonici) o attuare comportamenti profilattici se c'e' immunodepressione. Le trasfusioni servono a tutt'altro (anemia).

I globuli bianchi salgono solo se e' polmonite classica da piogeni.

Se e' una polmonite atipica es. da micoplasmi, esiste uno stridente contrasto fra quanto uno sta male e quanto poco risulta da esami e radiografie.