Utente 103XXX
ho 37 anni e sono iperteso (prendo bifrizide e norvasc); avverto spesso un senso di vuoto alla testa nel passare da seduto alla posizione eretta, più accentuato dopo pranzo, accompagnato da tachicardia. Ho fatto un ecg 24 ore, evidenziando 5 minuti di tachicardia con fcm di 175 battiti. E' normale avvertire soprattutto dopo pranzo questi sintomi? esiste un valore critico per la fcm?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, è più che probabile che il fenomeno da lei descritto, sia dovuto ad un effetto vagale causato dall'aumentata attività gastrica con riduzione del tono pressorio, che si accentua con il passaggio dalla posizione seduta a quella eretta anche per effetto della semplice forza di gravità. In parte tali sintomi potrebbero diminuire evitando di mangiare lauti pasti, e comunque di evitare i bruschi movimenti. Non esiste un valore critico per la frequenza cardiaca media, anche se è ottimale se questa si mantesse sui 70-90 battiti al minuto.
Saluti