Utente 103XXX
Salve,
ho contratto la sifilide a 23 anni circa nel 1983-84, ho eseguito la regolare terapia prevista all'epoca (tre cicli di penicillina in vari mesi) e da allora ho fatto con regolarità test HIV,VDLR e TPHA risultati sempre negativi. Ricordo che in occasione di un intervento chirurgico per varicocele eseguito con successo nel 2004, il medico mi disse che risultavano tracce della passata infezione e che ciò era normale.
Ora le ultime analisi eseguite il 25/2/09 indicano RPR-VDRL negativa e TPHA positiva 1:160. Che cosa significa? Ho contratto nuovamente la sifilide? Ho forse contagiato il mio compagno?
Aggiungo che del 2004 non ho alcun referto e i referti passati che ho potuto recuperare sono: 6/3/95 VDRL negativa e TPHA negativo <=1:80; 7/7/05 RPR-VDRL negativa e TPHA negativa; e che il motivo delle ultime analisi è stata la comparsa prolungata di brufoli purulenti e dolorosi, di cui un patereccio al dito per cui ho assunto antibiotici, localizzati in siti anomali (Dita, naso, ginocchia).
Ultima informazione a corredo: ho subito l'anno scorso un intervento di asportazione di melanoma in situ al polpaccio e da allora seguo un follow-up programmato. Nessuno, nè io, nè il mio compagno, nè i medici hanno mai notato particolari lesioni riconducibili a sifilide.
Può essere il mio un caso di variazione di TPHA indipendente da infezione? oppure altrimenti da cosa dipende? grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
il TPHA è molto sensibile, talvolta in maniera eccessiva e non congruente con la clinica , per vari motivi.
Mantiene titoli alti anche in soggetti con altri test (es di immunofluorescenza) negativi, e da solo non deve giustificare accanimenti terapeutici.
In particolare se la VDRL è negativa io starei tranquillo .
Si rivolga comunque al dermovenereologo che magari le prescriverà altri utili esami, ma in tranquillità.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
grazie
infatti è quanto penso di fare
anche confermato da un altro consulto telefonico
saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Sebbene il TPHA sia un esame molto importante e da prendere con ogni attenzione, la titolazione che ci descrive è piuttosto bassa: faccia comunque valutare il tutto dal suo venereologo di fiducia.

cari saluti