Utente 847XXX
salve,
sono un ragazzo di 32 anni e premetto che non ho mai avuto nessun problema di salute.
da circa 1 anno io e mia moglie stiamo cercando una gravidanza ma purtroppo senza buoni risultati.
mia moglie ha problemi di ciclo irregolarissimo e utero retroverso,per cui pensavamo che la causa della mancata gravidanza fosse questa,quindi ci siamo rivolti al centro sterilità della nostra città (MODENA) e abbiamo il primo appuntamento il 18 marzo.
Spinti comunque dalla curiosità ho effettuato uno spermiogramma...da cui ho ottenuto risultati DISASTROSI:
ASPETTO LIQUIDO SEMINALE:proprio
VOLUME:4,5 ml
PH:8,2
FLUIDIFICAZIONE:REGOLARE
VISCOSITà:NORMALE
NUMERO SPERMATOZOI: ASSENTI ALL ANALISI DEL SEDIMENTO
ma come ?? nella mia famiglia nessuno ha problemi di questo tipo....
al momento della lettura del referto sono rimasto basito,ora la mia domanda è: devo abbandonare l idea di diventare padre o ci sono comunque delle possibilità?? (sinceramente)
è possibile che sia sbagliato l esito dello spermiogramma?
forse ora sto per dire una cavolata,comunque è possibile che io abbia due tipi di coito differenti e che solamente quando sono emotivamente coinvolto (quindi non durante uno spermigramma)ci sia la fuoriuscita di spermatozoi ??
non so cosa fare,vi prego di darmi qualche consiglio e se eventualmente conoscete qualche andrologo nella mia zona.
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
alterazioni della fertilità si trovano solo nella metà del genetliaco dei pazienti affetti, l' altra metà si ammala per altri problemi. Anzitutto ripeta lo spermiogramma, insistendo che venga esaminato dopo centrifugazione, poi consulti un valido andrologo. Faccia sapere come vanno le cose se vuole.
[#2] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
il quadro che ci presenta potrebbe essere compatibile con una azoospermia non ostruttiva, cioè una assente produzione di spermatozoi dovuta a un problema intrinseco del testicolo. E' assolutamente opportuno quanto le ha suggerito il Collega: ripetizione spermiogramma, (aggiungerei: dosaggi ormonali di FSH, LH, testosterone totale e prolattina), e valutazione andrologica. Nel caso venisse confermata la azoospermia, sappia comunque che possibilità di recupero di spermatozoi da testicolo esisono; per maggiori dettagli in tal senso può anche leggere un mio approfondimento dal titolo “Ricerca al microscopio di spermatozoi da testicolo per fecondazione assistita: la tecnica Micro-TESE”, al link http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=68483, e l’approfondimento del Dott Beretta dal titolo “L'azoospermia: quando non ci sono spermatozoi”, al link http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=19850, entrambi su questo sito.

Ci tenga informati degli sviluppi.
[#3] dopo  
Utente 847XXX

Iscritto dal 2008
Gent.dott.
oggi pomeriggio sono andato da un andrologo e i risultati sono i seguenti:
non infezioni dei testicoli
esame clinico dei reni negativo
vescica non dolente
testicoli di consistenza regolare,un poco sottodimensionati
non varicocele
esame rettale:prostata piccola,adenomatosa,regolare.

Le caretteristiche dei testicoli fanno pensare ad un problema genetico,nondimeno è utile sottoporre il paziente alla stimolazione spermatogenetica con:MONOGON FL.I.M. 1 OGNI 3 GG. X 20 FIALE.
Inoltre eseguire :LH,FSH,PRL,ESTROGENI,TESTOSTERONE LIBERO E TOTALE.
Poi alla fine della terapia nuovo spermiogramma.
Come le sembra il quadro generale della visita?
Pensa che si stia procedendo nel modo giusto,o sarebbe stato più opportuno effettuare nuovamente uno spermiogramma ed eventualmente una biopsia per valutare lo stato interno dei testicoli?
se il testicolo non funziona,una stimolazione spermatogenetica,non ha effetti nulli?
grazie mille
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
personalmente non condivido una stimolazione ormonale senza prima avere una quadro ormonale. Secondariamente quanto meno varrebbe la pena di eseguire ecodoppler scrotale ed esami genetici tanto per cominciare a capire se il suo problema è di natura ostruttiva (vie seminali chiuse) oppure non ostruttiva (testicolo pigro). Inoltre bisognerebbe assolutamente ed in primis valutare uno spermiogramma centrifugato, per capire se qualche cosa c' è.
[#5] dopo  
Utente 847XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo dott.
quando ho ritirato lo spermiogramma,mi è stato detto dal dottore che ha provveduto ad analizzarlo che non avendo trovato spermatozoi è stato centrifugato ma senza risultati positivi.
Questa mattina ho fatto gli esami ormonali e saranno pronti tra una decina di giorni.
Pensa sia meglio aspettare i risultati prima di cominciare la stimolazione?
Pensa che il problema dei testicoli piccoli incida sul problema degli spermatozoi?
e soprattutto,se il testicolo non funziona,una stimolazione,non ha effetti nulli?
Credo inoltre che dopo la visita,l'andrologo abbia deciso di procedere con gli stimolanti perchè io gli ho riferito di sentire chiaramente,ma solo a volte,i testicoli lavorare,come un senso di stretta e gonfiore anche lungo il dotto deferente.Questo solo nei casi di eccitazione prolungata e intensa ed il tutto è completato da una eiaculazione maggiore del mio solito....può essere?
grazie mille

[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

segua l'indicazione del collega Cavallini!

Prima di iniziare una stimolazione ormonale bisogna valutare come sono gli ormoni da lei prodotti.

Se lei già produce in "eccesso" un ormone che si chiama FSH che è quello deputato a stimolare l'attività dell'epitelio seminale dei suoi testicoli è inutile una terapia ormonale con gli stessi ormoni che il suo organismo produce già in abbondanza e quindi bisogna a questo punto ascoltare il saggio consiglio del collega Pescatori ed eseguire eventualmente una esplorazione e ricerca chirurgica(TESE e/o mTESE) di spermatozoi a livello testicolare.

A questo punto il mio consiglio è quello di riconsultare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#7] dopo  
Utente 847XXX

Iscritto dal 2008
grazie mille dottore,
è stato estremamente chiaro.
per quale motivo mi consigliate tutti di ripetere lo spermiogramma?
Potrebbe essere una diagnosi errata ?
inoltre possono esistere casi di mancanza di spermatozoi solo temporanea?
vorrei specificare che al momento della prescrizione degli stimolanti,chiesi all andrologo se dovevo assumerli indipendentemente dal risultato degli esami ormonali,che ho effettuato ieri e lui mi ha risposto di si.
eventualmente qualcuno di voi conosce un andrologo esperto in patologia della riproduzione nella mia zona? (MODENA)
[#8] dopo  
Utente 847XXX

Iscritto dal 2008
Qualcuno per cortesia mi fa sapere qualcosa?grazie
Scusate l insistenza ma sono molto preoccupato
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Copia incolla
per quale motivo mi consigliate tutti di ripetere lo spermiogramma? Lo spermiogramma è un esame che fluttua: ripetendolo c' è il 20% circa di possibilità di trovare spermatozoi.
Potrebbe essere una diagnosi errata ?
Vedi sopra.

inoltre possono esistere casi di mancanza di spermatozoi solo temporanea?
Vedi sopra

vorrei specificare che al momento della prescrizione degli stimolanti,chiesi all andrologo se dovevo assumerli indipendentemente dal risultato degli esami ormonali,che ho effettuato ieri e lui mi ha risposto di si.
Conosco personalmente nel mondo 10-12 autori con tentativi fatti (me compreso) di dare gonadotropine a azoospermici: senza risultato alcuno. Esistono rarissimi noduli benigni della ipofisi che secrnono l' ormone contenuto nel farmaco prescrittole. Tali pazienti avevano alterazioni del seme regredite dopo asportazione del nodulo.

eventualmente qualcuno di voi conosce un andrologo esperto in patologia della riproduzione nella mia zona. Consulti nostro indirizzario.
[#10] dopo  
Utente 847XXX

Iscritto dal 2008
grazie dott x le risposte.
Quindi lei mi consiglia di indagare sull'ipofisi? come? quali esami dovrei fare?
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
non faccia voli pindarici. Sulla ipofisi ci indaghiamo noi sempre, tranquillo, vada da collega che la indirizzerà al meglio.
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

la prima valutazione ormonale in questo senso che indaga anche l'ipofisi l'ha già indicata l'andrologo da lei consultato e che le ha consigliato di dosare: LH,FSH,PRL,ESTROGENI,TESTOSTERONE LIBERO E TOTALE.

Faccia questi esami e poi ci risentiamo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#13] dopo  
Utente 847XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per le sollecite risposte.
A risentirci non appena avrò i risultati degli esami.
saluti.
[#14] dopo  
Utente 847XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mi dottori Buongiorno,
eccomi nuovamente qui come vi avevo annunciato.
Ho ritirato questa mattina gli esami del sangue.
Ecco i risultati:

FSH (O.FOLLICOLOSTIMOLANTE) 25,80
VALORI DI RIFERIMENTO 0,7-11,1

LH 7,53
VALORI DI RIFERIMENTO 0,8-7,6

PROLATTINA 6,91
VALORI DI RIFERIMENTO 2,50-17,00

TESTOSTERONE 18,90
VALORI DI RIFERIMENTO 8,50-55,52

TESTOSTERONE LIBERO 13,5
VALORI DI RIFERIMENTO 5,6-40,00

E2 (17 BETA-ESTRADIOLO) 24
VALORI DI RIFERIMENTO 20-56

Appena ho letto gli esiti ho chiamato subito l andrologo perchè immaginavo non andassero bene e gli ho chiesto delucidazioni sulla terapia che sto facendo(MENOGON FL.I.M. 1 OGNI 3 GG. X 20 FIALE)perchè l'FSH è superiore al doppio del valore normale,lui mi ha detto di continuare in quanto questa terapia va considerata un aiuto alla carenza stimolatoria che ho sui testicoli.
Ho espresso i miei dubbi più volte ma lui mi ha detto di continuare assolutamente.
Ora vi chiedo x cortesia se riuscite a darmi qualche delucidazione in merito perchè io non ci capisco più niente.
Sono esami brutti?
Il mio desiderio più grande è quello di diventare papà.
Visti i risultati degli esami,devo prepararmi ad una delusione?
posso escludere una azoospermia ostruttiva?
devo continuare con le punture?se la risposta è no,cosa devo fare?
grazie mille a tutti voi.
[#15] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
brutalmente: dubito sulla efficaia de l farmaco e non poco. Per escludere una azoospermia ostruttiva servono esami genetici, ed una ecografia con doppler scrotale, anche se un FSH del genere porta a considerare soprattutto la natura non ostruttiva della azoospermia. Consulti un andrologo ferrato in patologia della riproduzione. In zona ce ne sono.
[#16] dopo  
Utente 847XXX

Iscritto dal 2008
quindi dott lei pensa che ho poche possibilità di diventare padre,anche con una Ricerca al microscopio di spermatozoi da testicolo per fecondazione assistita: la tecnica Micro-TESE ?
mi può consigliare qualche andrologo esperto in patologia della riproduzione ?
[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

un FSH come quello da lei inviatoci sembra escludere un problema ostruttivo.

A questo punto è bene consultare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.

Per la scelta dell'andrologo chieda un consiglio al suo medico di fiducia ma anche il nostro sito la può orientare ed eventualmente può consultare pure il sito ufficiale della SIA (www.andrologiaitaliana.it).

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com