Utente 320XXX
Conduco una vita regolare e mangio genuino, sono donatore di sangue e per questo ho sempre sotto controllo valori del sangue.Le ultime analisi hanno rilevato GOT AST 54, GPT ALT 77 COLESTEROLO tot.223 GGT 68 NEUTROFILI 1,7 E BILURINA DIRETTA 0,48, purtroppo questi esami hanno un po interrogato il mio medico di base che mi sta facendo fare altri esami specifici del fegato. Premetto che da circa aprile 2008 ho questi valori che aumentano sempre piu'.
sono uno sportivo, l anno scorso ho fatto una cura per sconfiggere l ehicobacter pylori con successo; a maggio 2009 ho l ecografia del fegato. Secondo lei cosa potrebbe essere successo? Puo' lo stress aver provocato tutto questo? l anno scorso tra matrimonio e casa mi puo' capire.Attualmente sto assumendo BIOTAD una volta al giorno. Messa da parte la componente ansiosa secondo la sua competenza che significano questi valori generalmente. GRAZIE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile sgnore,
per prima cosa forse prima di rispondere alle domande che dovrò farle forse sarebbe il caso di leggere questo articolo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42830
come le ho detto dovrò farle delle domande:
queste analisi sono state esegite per qualche motivo?
si alimenta regolarmente?
che tipo di cibi assume?
che intende dire quando scrive: "purtroppo questi esami hanno un po interrogato il mio medico di base che mi sta facendo fare altri esami specifici del fegato."?
spero di ricevere una sua risposta per poter dare il mio contributo.
cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signore
leggendo con molta attenzione la sua storia clinica, credo che il suo medico si sia giustamente indirizzato verso una patologia a carico del sistema epatobiliare come potrebbe esserlo ad esempio una calcolosi della colecisti.
La presenza di tale patologia infatti non sempre si manifesta con coliche biliari (dolore in regione epigastrica, irradiato al quadrante superiore dx e talora alla spalla, della durata di circa 30 minuti che regrediscono con terapia antidolorifica ed antispastica). In alcuni casi non è raro incontrare pazienti che presentano dei sintomi aspecifici, generici, non ricollegabili direttamente alla colecisti, come cefalea, o sintomi digestivi come bruciore di stomaco, gonfiore di pancia, dolori addominali, digestione difficoltosa, flatulenza, (eccessiva produzione di gas addominale), turbe del transito intestinale, nausea, pur in assenza di dolore acuto, simili a quelli da lei descritti nella precedente consulenza. Molto spesso infatti si è portati ad indirizzare la diagnostica verso lo stomaco, ma quando i risultati endoscopici sono negativi, non rimane che lo studio ecografico del fegato e delle vie biliari.
Nei limiti del possibile cerchi di accelerare i tempi di esecuzione dell'esame ecografico, rivolgendosi magari ad altri centri convenzionati della sua zona.
In attesa di effettuare l'ecografia addominale eviti quei cibi che potrebbero indurre un disturbo digestivo come pasti troppo abbondanti o troppo ricchi di grassi, uova o cibi fatti con le uova come pasta all'uovo, crema, maionese; latte intero, panna, fritture, superalcolici.

In attesa di sue notizie la saluto cordialmente
[#3] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2007
Prof. Catani intanto la ringrazio e buongiorno;passo subito a rispondere alle sue domande :Ho fatto questi esami una volta guarito dalla febbre, il dottore serenamente mi ha consigliato gli esami del sangue per vedere come stavo.Certo mi alimento regolarmente, mangio genuino,dal mattino con una colazione abbondante con caffe' latte cereali e frullato a volte pane e nutella tanto per renderli l idea, a pranzo mangio la pasta regolarmente in quanto mi piace molto, continuo con un secondo di carne o pesce accompagnati da verdure e frutta secca e frutta, la sera mangio verdure, cavoli, zucchine qualche formaggio e kiwi e sempre per farli intendere che tipo sono, solo il sabato mangio una pizza e bevo una bella birra.Insomma credo di alimentarmi bene, corro 3 volte a settimana e bevo un bicchiere di vino rosso al giorno; le ho fatto questa sintesi, in quanto anche il mio medico di base mi ha fatto questa domanda, e io molto sorpreso gli ho detto che anzi non mangio frittura e conduco un sano stile di vita essendo un normale ipocondriaco.Si il medico di base mi ha fatto fare uteriori esami, lui si e' preoccupato in quanto mi ha riferito che questi esami sembrano di un tipo che mangia e beve a dirotto, puo' capire la mia sorpresa nonche' la preoccupazione.Gli esami sono i seguenti: ANTICORPI ANTI ENDOMISIO IGA EMA IGG IGA, ANT TRANSGLUTAMINASI TTG IGG IGA, ANTI GLIADINA IGG IGA,VIRUS EPSTEIN BARR EBV ANTICORPI EA O EBNA,
Voglio ringraziare anche il Dr NARDACCHIONE,in effetti qualche problema digestivo con brevi dolori addominali parte sinistra e destra li accuso e soffro di emicrania sul lato sinistro non so se ti tipo tensiva (faro' una visita a breve).secondo lei devo mettercela tutta per anticipare l ecografia? mi devo preoccupare? e un po' la domanda che Vi faccio in quanto credo che il mio fegato non stia lavorando bene; inoltre non bevo alcolici,a volte soffro di stipsi e colite. UN RINGRAZIAMENTO A VOI
[#4] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signore,
credo che per prima cosa deve stare tranquillo perchè ha un medico curante che la sta seguendo egregiamente.
Completi gli esami richiesti e se vuole ci tenga informati.

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2007
Salve Dottore ho appena ritirato il referto degli ultimi esami e prima di farli vagliare dal mio medico di base martedi 24 marzo spero in una Vostra diagnosi.
ALFA GLIADINA IgA 1
ALFA GLIADINA IgG 65
ENDOMISIO IgA NEGATIVO
TRANSGLUTAMINASI IgA 7
EBV IgG 750,00
EBV IgM 10,00
Dalle mie ricerche credo di aver avuto o c'è ancora adesso la mononucleosi, per quanto riguarda la celiachia cosa mi puo' dire.
Quali sono secondo lei le cure da approntare? Vede qualcosa di preoccupante consultando gli esami che ho elencato nella passata consultazione. Grazie
[#6] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2007
Solo una precisazione. L'unico valore positivo e' ALFA GLIADINA IgG che come detto risulta 65, I VALORI DI RIFERIMENTO SONO NEGATIVO INFERIORE A 50, POSITIVO UGUALE O SUPERIORE A 50, GRAZIE
[#7] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signore,
test diagnostici ad alta sensibilità e specificità, come quelli da lei effettuati, potrebbero far pensare ad una malattia celiaca che comunque va confermata con ulteriori accertamenti come ad esempio una biopsia intestinale. Continui quindi a seguire le indicazioni del suo curante.
La invito inoltre a leggere l'articolo in merito del dr. Piazza.

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=26500

Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2007
Ho appena effettuato gli esami antigliadina IgG E iga, a breve avro' i risultati.Volevo soltando chiedere se l oppressione allo sterno la notte e quindi la difficolta' a respirare e'probabilmente dovuta agli strascichi di mononucleosi nel mio organismo oppure all assunzione di alcuni alimenti che provocano questa reazione,(probabile celiachia?)ieri sera ho mangiato un panzerotto fritto verdura e un frullato di banane e pera e ho iniziato a soffrirne. Questa mattina dopo l analisi mi sono recato al bar per la colazione e anche qui dopo aver preso un cornetto e un cappuccino seppur in maniera lieve ho avuto questa oppressione allo sterno.Vorrei un suo parere in attesa degli esami Grazie
[#9] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signore
quello che descrive, più che ad un problema di celiachia, potrebbe far pensare ad un problema di tipo ansioso o ad una ipotetica alterazione della continenza cardiale con possibile reflusso gastroesofageo.
Rimaniamo in attesa comunque del completamento degli esami prescritti.

Cordiali saluti
[#10] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2007
Grazie,cosa intende per alterazione dela continenza cardiale nel mio caso? Volevo solo informarLa che tutti gli eami cardiologi nonche' la gastroscopia sono risultati negativi. Cordiali Saluti
[#11] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Intendo dire che, ove si escluda una componente ansiosa, anche se la gastroscopia effettuata non evidenzia alterazioni sigfnificative vi possono essere delle alterazioni determinate dalla dieta.
Infatti in conseguenza della assunzione di cibi particolarmente pesanti ("panzerotto fritto verdura e un frullato di banane e pera") vi può essere un sovraccarico gastrico che può rendere possibile una incontinenza del cardias con conseguente risalita di succhi acidi dallo stomaco in sesofago (reflusso gastroesofageo) e disturbi retrosternali.

Cordiali saluti
[#12] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio per la sua chiarezza, in attesa degli esami e del consulto con il mio medico di base, secondo lei dovrei effettuare delle prove allergiche per escludere particolari alimenti che possono provocare questa continenza cardiale o ci sono altri particolari esami da poter sottopormi, grazie.
[#13] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signore
credo che un semplice controllo dietetico (evitando di mangiare cibi pesanti, fritture, panzerotti, frullati di frutta, insaccati, cioccolata o altri generi alimentari simili !!) possa essere sufficiente.

Cordiali saluti
[#14] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2007

Salvè Dr.Nardacchione, Il mio medico di base non fidandosi dell alfa gliadina di valore 65 ricavato dalle precedenti analisi( si ricorda) mi ha ulteriomente fatto fare altri esami in uno studio più specializzato; questo l ultimo referto:

ASPETTO DEL SIERO: NORMALE

ANTICORPI GLIADINA;

ANTICORPI CLASSE IgA 1,1
ANTICORPI CLASSE IgG 3,4
Valori di riferimento: NEGATIVO se inferiore di 11
DUBBIO se compreso tra 11 e 18
POSITIVO Se superiore a 18.

Il medico di base ha scongiurato una possibile malattia celiaca, Non capisco il valore precedentemente uscito, ALFA GLIADINA IgG 65.

forse un errore, forse la mononucleosi che ho avuto.Lei cosa ne pensa dell ultimo referto e del valore alterato di iGg precedentemente uscito?.Cordiali Saluti.
[#15] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signore
come "una rondine non fa primavera " così un valore alterato, seppur in maniera apparentemente significativa, non permette di fare diagnosi assolute !
Benissimo ha fatto il suo medico curante a farle ripetere l'esame e, fortuna per lei, ha avuto ragione. Consideri tuttavia che anche se l'esame fosse risultato di nuovo positivo, prima di parlare di celiachia, sarebbe stata necessaria una ulteriore verifica su biopsia.
Stabilire i motivi di una possibile alterazioni a posteriori è praticamente impossibile (errore ? alterazione ? interferenza di altre patologie ?)
Tutto ciò le dimostra la grande competenza del suo medico curante e la necessità di un contatto clinico diretto che, purtroppo a noi, via internet, è ancora precluso.

Cordiali saluti
[#16] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2007
Save dottore ho effettuato l ecografia all addome superiore questo il referto:
FEGATO: VOLUME AUMENTAT ECOSTRUTTURA OMOGENEA, IPERECOGENA MARGINI REGOLARI VIE BILIARI ON DILATATE. VENE SOPRAEPATICH DI CALIBRO NELLA NORMA.SISTEMA PORTALE DI CALIBRO NELLA NORMA.LESIONI OCCUPANTI SPAZIO ASSENTI.

COLECISTI: VOLUME NORMALE, PARETI REGOLARI. CONTENUTO ANECOGENO.

PANCREAS: VOLUME NORMALE, ECOSTRUTURA NORMOECOGENA.LESIONI OCCUPANTI SPAZIO ASSENTI.

MILZA: VOLUME NRMLE.ECOSTRUTTURA OMOGENA, NORMOECOGENA.MOLZE ACCESSORI ASSENTE.LESONI OCCUPANTI SPAZIO ASSENTI.

RENI: NELLA NORMA VOLUMETRICA E STRUTTURALE NON STASI NE LITIASI.
Come vede rimane il problema del fegato ingrossato.Il radiologo mi ha detto di stare tranquillo possibile causa della passata mononucleosi, il mio medico mi ha prescritto BIOTAD (di nuovo) uno scatolo, Vorrei sapere la sua opinione sul referto.Secondo lei posso ritornare a correre e a bere il mio bicchiere di vino rosso a tavola? Come posso aiutare il mio fegato e soprattutto quando sara' necessario effettuare nuovamente le analisi del sangue? Grazie
[#17] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signore
il referto ecografico mi sembra più che accettabile e concordo con la prescrizione effettuata giustamente dal suo medico. L'attività fisica effettuata dopo controllo medico e sotto la guida di professionisti del settore non può che giovarle. Si affidi con maggiore fiducia al suo medico che continuando a seguirla sicuramente proghrammerà gli accertamenti necessari nei tempi previsti.

Cordiali saluti
[#18] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2007
Salve dottore, ho ripetuto le analisi del sangue, questi i valori TRANSAMINASI G.O AST 37 (UOMINI FINO A 37), E TRANSAMINASI G.P ALT 46 (UOMINI FINO A 40),un suo parere alla luce della mia storia clinica descritta precedentemente grazie
[#19] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile signore,

mi sembra che le analisi, sia pur parziali, mostrino fondamentalmente una normalità dell'esame.

come diceva il collega si affidi al suo medico curante, lungi da me l'idea di poter valutare un collega ma certamente sta facendo tutto quello che giusto fare.

le auguro una buona domenica.

cordiali saluti
[#20] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signore

trovo che i valori riportati sono nettamente migliorati rispetto ai precedenti del Marzo u.s.
Sicuramente merito delle indicazioni del suo medico curante e sue per averle seguite.
Continui così e cerchi di essere meno preoccupato.

Cordiali saluti