Utente 101XXX
Carissimi dottori vorrei sottoporvi l'esito dell' ecocardiogramma fatto a mio padre:
DILATAZIONE DEL BULBO AORTICO (46mm) E DELL' AORTA ASCENDENTE (48mm).INSUFFICIENZA AORTICA LIEVE (+--). NORMALE FUNZIONE SISTOLICA VENTRICOLARE SINISTRA GLOBALE E SEGMENTARIA.
VALVOLA AORTICA CON INSUFFICIENZA MODERATA, TRICUSPIDE. VALVOLA MITRALE CONTINENTE, APPARATO SOTTOVALVOLARE INDENNE. VALVOLA TRICUSPIDE CONTINENTE. PERICARDIO INDENNE. NON VI SONO SEGNI DI VERSAMENTO PERICARDICO.
Premetto che mio padre ha 70 anni, ha gli esami del sangue in regola e la pressione del sangue buona tendente al basso sia come massima che come minima. Non fuma e non beve alcolici e caffè.
Abbiamo chiesto sia a cardiologi sia cardiochirurghi ma con responsi contrastanti. Infatti, mentre i primi hanno consigliato di effettuare i controlli ogni 4/6 mesi, i secondi hanno consigliato l' intervento.
Deve sottoporsi ad intervento chirurgico per la sostituzione dell' aorta + bulbo (intervento Bentall) o può andare avanti così?
Grazie per i graditi consigli e scusate se il linguaggio usato non è adeguato alla materia.
[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente:

Da cardiologo sarei per un atteggiamento attendistico, controllando ogni 4-6 mesi le misure dell'aorta riservado l'intervento solo in caso di dilatazione aortica superiore a 50 mm oppure di variazioni rilevanti del quadro sintomatologico (per esempio comparsa di dolori toracici) o del quadro ecografico (Comparsa di insufficienza valvolare, di versamento pericardico). Sarei propenso invece ad eseguire un approfondimento diagnostico mediante una TAC toracica.
A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
Egregio dottore la ringrazio per la tempestiva risposta. Farò eseguire subito una TAC che confermi le misure ed eventualmente farò anticipare i controlli ogni quattro mesi.
Saluti