Utente 935XXX
Gent. Dottori, vi contatto in merito a un problema che ormai mi assilla da tempo.
Ho 25 anni e intorno al mese di ottobre 2008 ho cominciato ad avere sintomi di tipo andrologico come scomparsa delle erezioni spontanee comprese quelle mattutine, difficoltà a raggiungere e mantenere l'erezione e problemi durante i rapporti.
Premetto che non ho mai sofferto di problemi di questo tipo anzi tutto da questo punto di vista è sempre funzionato perfettamente. Un mese fa mi sono recato da uno specialista (poichè il mio medico di base ha sempre minimizzato), dopo la visita a mezzo palpazione la quale non ha evidenziato patologie peninee o prostatiche il dottore mi ha prescritto eco-color doppler (che effettuerò a breve) e esami dei livelli ormonali. Questa mattina ho ritirato gli esiti degli esami del sangue:

Testosterone 6,4 mlU/ml

Gonadotropina LH 2,9

Gonadotropina FSH 5,1

Prolattina 45,0*

Data quest'evidente iperprolattinemia vorrei sapere come mi devo comportare e quali sono i rischi e le possibili cause.
Premetto che da molto tempo soffro di una lassità a livello generale, affaticamento, senso di spaesamento, difficoltà di concentrazione e compressione del cranio a livello di tempie e nuca. Secondo voi c'è un possibile collegamento tra questi sintomi?
Scusate se mi permetto di scomodare voi ma il mio medico come al solito ha risposto che "sarà il periodo". Solo che il periodo (almeno quello dei sintomi alla percezione e al cranio) ormai si avvicina alla durata di un anno e vorrei uscirne. Vi informo inoltre che poco meno di 2 anni fa ho passato un periodo caratterizzato da forte stress e attacchi di panico ma tengo a precisare che non l'ho mai trattato per via farmacologica. Lo dico perchè so che molti farmaci ansiolitici hanno effetti di aumento di prolattina.

Vi ringrazio e mi complimento per il vostro servizio!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il dosaggio della prolattina varia da laboratorio a laboratorio. Se è più del doppio del normale è buona norma ripeterlo, se inferiore è ansia/sterss/paura dell'ago. La ripetizione va fatta così esegue un primo prelievo per il dosaggio ed un secondo mezz' ora dopo. A volte basta la paura dell' ago a farla alzare. Faccia avere sue notizie se vuole.