Utente 100XXX
Salve, mi chiamo Luca ho 35 anni e chiedo il seguente consulto:
In dara 19/11/2008 ho effettuato al policlinico gemelli di Roma una Tac con m.d.c. per una infiammazione al colon, acuta. Dalla tac è emerso oltre appunto a tale infiammazione questo problema: "In corrispondenza della parete laterale destra del tripode celiaco, a livello della diramazione dell'arteria epatica comune e della gastrica di sinistra, si rileva una formazione ovalare ipodensa di 2,5x2,5cm, compatibile con aneurisma completamente trombizzata.
Pervie le diramazioni arteriose del tripode, con origine dell'arteria epatica di sinistra dall'arteria mesenterica, anche questa pervia, di calibro regolare".
Dopo tale esame ho fatto un ecocolordoppler dell'aorta addominale il cui esito dice:"Aorta addominale regolare per calibro e decorso. Nella norma il tripode celiaco e l'emergenza dell' AMS. Valori flussimetrici conservati. Nella norma la biforcazione iliaca".
Questa formazione ovalare è riconducibile con certezza ad un aneurisma trombizzato? L'ecografo aveva molti dubbi a tale riguardo. Potrebbe trattarsi di un linfonodo ingrossato o di qualcosa di più grave? Cosa mi consigliate di fare per fugare ogni dubbio? Grazie mille.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Roberto Pini
20% attività
0% attualità
0% socialità
BESANO (VA)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Le consiglio di eseguire gli esami di laboratorio per l'epatite C. Il reperto di una formazione ovalare nella sede da lei citata e più frequentemente all'ilo epatico, è suggestivo di epatite C. In ogni caso dovrà ricontrollare la situazione ogni sei mesi e, nel caso di positività dei test per l'epatite C, rivolgersi ad un gastroenterologo. Ritengo comunque, per quanto mi è dato sapere dalla sua domanda, che non si tratti di patologia vascolare. Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Salve dott. grazie per la risposta.
Il 27/02/08 quindi 1 anno fa feci esami per l'epatite:
HBsAg negativo
anti-HBs 0,2 quindi negativo
HBeAg negativo
Anti-HBe negativo
Anti-HBc negativo
Anti-HBc negativo
Anti-HAV negativo
Anti HAV IgM negativo
Anti-HCV negativo

feci anche HIV 1/2(dos. Ag/Ab Combo) negativo

è molto diffice che abbia preso l'epatite c in quest'ultimo anno in quanto non ho avuto nessun rapporto a rischio.

Positivo invece ad helicobacter pylori che forse non c'entra nulla.
Quello che mi chiedo è se è possibile avere una diagnosi ossia esami che mi diano una certezza.
Spero che possiate consigliarmi in quanto ho postato la stessa domanda in oncologia ed il medico mi ha risposto di chiedere in chirurgia vascolare.
Grazie Mille.

[#3] dopo  
Dr. Roberto Pini
20% attività
0% attualità
0% socialità
BESANO (VA)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Gentile Signore, se gli esami per l'epatite C sono negativi è una buona cosa. La formazione ovalare da lei descritta, comunque, è riferibile con molta probabilità ad un linfonodo. Ora lei sa che i linfonodi sono strutture che reagiscono ad un fatto infiammatorio. Nel suo caso il fatto infiammatorio è presente nell'anamnesi, proprio nel distretto mesenterico, come una colite acuta non meglio precisata. Quindi, dopo aver escluso l'ipotesi più impegnativa dell'epatite, rimane solo da attribuire il linfonodo al fatto infiammatorio del colon. Le rinnovo il suggerimento di consultare il gastroenterologo. In ogni caso non credo che il fatto debba preoccuparla più di tanto. Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Dottore la ringrazio molto per la sua risposta e aggiungo che la diagnosi da lei fatta mi sembra calzante, in quanto la TAC la feci proprio a causa di una forte infiammazione al colon poi curata con antibiotico e digiuno.
L'ultima domanda che le pongo è questa:
risolta l'infiammazione dovrebbe rientrare anche il presunto linfonodo? Esiste un esame non troppo invasivo "radiazioni" per monitorare questo linfonodo nella posizione in cui si trova?
Grazie di nuovo.
[#5] dopo  
Dr. Roberto Pini
20% attività
0% attualità
0% socialità
BESANO (VA)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
La regressione del linfonodo, qualora esso sia secondario alla infiammazione del colon, è da prevedere in tempi medio-lunghi. Peraltro la invito a non attribuire molta importanza a tale linfonodo che costituisce una normale risposta dell'organismo ai fenomeni infiammatori. Le consiglio, invece, di tenere sotto controllo la situazione del colon in quanto mi sembra non sia mai stata formulata una diagnosi precisa in merito.
[#6] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Salve Dr.Pini, oggi mi ha visitato un chirurgo vascolare del gemelli. Dall'analisi della Tac il chirurgo mi dice che non ci sono dubbi sulla diagnosi da aneurisma trombizzato, mi dice che 2,5cm è al limite dal fare un trattamento chirurgico, che quanto pare è impegnativo e che quindi vorrei evitare, mi ha detto che possiamo tenere la lesione vascolare sotto controllo con doppler annuali e se dovesse crescere intervenire.
Le chiedo ci sono comportamenti da evitare e comportamenti da invece che aiutano in questa situazione?
Seconda cosa, sono già in cura da un gastroenterologo con cui curo questa sindrome da colon irritabile e devo dire che non mi da molti problemi, il gastroenterologo (prof. Gasbarrini) mi ha detto che l'helicobacter pylori può causare danni vascolari, è possibile?
Ho una forte infezione da HP ( ho fatto Breath test)il curare questo batterio può anche essere utile per questo danno vascolare?
grazie mille.
[#7] dopo  
Dr. Roberto Pini
20% attività
0% attualità
0% socialità
BESANO (VA)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Gentile signore, ritengo che solo la visione diretta della TAC da lei eseguita possa permettere di formulare una diagnosi definitiva. Quindi le consiglio di seguire le direttive del chirurgo vascolare da lei consultato al policlinico Gemelli il quale ha potuto esaminare direttamente le immagini della Tac. Tenga sotto controllo la formazione ovalare descritta con doppler annuali o più ravvicinati, almeno per i primi sei mesi. Mi tenga informato se le fa piacere. Grazie.