Utente 618XXX
Buonasera Dottori,
Vi faccio per l'ennesima volta i complimenti per questo utilissimo sito e per l'impegno che mettete nel rispondere alle nostre domande.
Vorrei chiedervi consulto riguardo a degli strani episodi che mi capitano da un mese a questa parte; iniziando dicendo che ho 19 anni e che mio nonno paterno è morto per problemi di cuore (lo dico visto che di solito fate queste domande per capire se vi potrebbero essere malattie ereditarie).
tornando a noi, prima ho sceso di corsa le scale e giunto all'ultimo gradino ho iniziato a sentirmi strano, sentivo una sensazione a cuore che non saprei nemmeno descrivere (non dolorosa, l'unico modo per descriverla sarebbe paragonarla alla sensazione che si ha dopo un orgasmo, è strano lo so,ma non so proprio come spiegarlo) ad un certo punto sento macarmi il fiato, inizio a respirare velocemente e istintivamente (senza un perchè visto che non sentivo dolore) mi porto la mano al cuore e mi piego, a quel punto mi è come se qualcuno avesse abbassato il volume nell'ambiente, sentivo le orecchie tappate, il cuore in gola e mi sembrava di avere una partita di tennis nelle orecchie, perchè sentivo il cuore battere nelle orecchie, la cosa strana è che il ritmo non era veloce, come ci si aspetterebbe dopo aver corso giù per le scale, ma lento quasi come una campana che suona il morto (oddio che brutto paragone)..
il tutto è durato una 20ina di secondi, poi mi ho preso la macchina e me ne seono tornato a casa (dove ho provato la pressione 120 su 72, 91 battiti), durante il tragitto avevo ancora il respiro affannoso.
La stessa cosa m'è capitata un'altra volta mentre "saltellavo" in giro per casa.
C'è stato inoltre un periodo in cui avevo il battito strano, non tachicardico,ma
avevo un leggero dolore e mi sembrava che il cuore si stesse per bloccare.

Vi ringrazio anticipatamente per ogni risposta che mi darete, intendo precisare che a breve effettuerò comunque una visita cardiologica, chiedo il vostro consiglio per sapere se potrebbe essere qualcosa di grave o meno
non è che ho avuto un piccolo infarto?

In fede
RC

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, considerata la tua saltuaria e "strana" sintomatologia, vista anche la tua giovane età, le probabilità di infarto del miocardio, sono del tutto minime se non nulle. E' molto probabile invece che si tratti di un bana le episodio extrasistolico, la cui sporadicità dell'evento rende giustizia al tuo racconto, vista la tua mancata esperienza (meno male!) in merito.
Stai tranquillo, effettua la visita come ti sei ripromesso e vedrai che anche il controllo risulterà ok.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 618XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille Dottore, è stato molto genitle, effetturò la visita a breve (spero!) poi sarei lieto di farLe sapere come è andata.

Mille grazie,
Cordiali Saluti
RC
[#3] dopo  
Utente 618XXX

Iscritto dal 2008
Egregio dottore,
mi scusi se riapro il posto dopo sì tanto tempo.

Come "promesso" nel post precedente, ho effettuato la visita cardiologica (a tempo debito).
Il cardiologo che mi visitò però, non riuscì a dare una spiegazione a questa fenomenologia, in quanto tutti gli esami prescritti risultarono nella norma.

Ho deciso di riscriverLe perchè stamattina questo episodio s'è ripresentato.
Ero in doccia e a seguito di masturbazione (è un po' imbarazzante da dire) ho iniziato a percepire le sensazioni precedentemente descritte:
- il battito, di norma accelerato in tali situazioni, risultava essere molto lento ("come una campana che suona il morto").
- sensazione di "leggerezza" mista a malessere (tipo la sensazione che si prova quando si sta per vomitare)
- sentivo il cuore in gola e il lento battito rimbombarmi nelle orecchie.

spaventato per la durata dell'episodio (ben più lunga dell'ultima) ho iniziato a inspirare ed espirare profondamente sperando che la terribile sensazione passasse, ma così non è stato. A questo punto mi son seduto nella doccia e devo dire che ho quasi perso i sensi, sentivo le testa girare e ho pure picchiato un gomito!
cosa può essere??? ripeto dalla visita cardiologica risultò esser tutto nella norma (ECG sotto sforzo, pressione e tutto).

Ma è possibile che questi episodi possano danneggiare il sistema nervoso centrale? (sono abbastanza ipocondriaco, ho una paura tremenda di perdere le facoltà logico-cognitive-intellettuali)

Mi scusi per il disturbo recatoLe,
in attesa di una sua risposta, colgo l'occasione per porle i miei più distinti saluti