Utente 102XXX
Carissimi dottori sono 4 mesi che ho una fistola sacrococciggea ma il mio dottore mi ha detto di non operarla perchè non ce ne sta bisogno.Da qualche giorno pero mi sta dando molto fastidio e ho deciso di operarla ma parlando con un mio amico che l'ha avuta ho scoperto un nuovo metodo che mi farebbe risparmiare il dolore delle medicazioni ed è questo invece di operarla chirugicamente viene "operata in uno studio" e poi le medicazioni vengono effettuate tramite acido iodico .La mia domanda è questa è possibile fare le medicazioni con l'acido iodico ????? potrebbe causare qualcosa ???? o mi consigliate di effettuare la normale operazione ??? in attesa di una vosra risposta vi invio i mei piu cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Il mio personale parere e' quello di non fidarsi troppo di metodiche poco sicure e soprattutto di evitare di sottoporsi a terapie in luoghi che non consentono di soddisfare in pieno le norme di sicurezza per il corretto trattamento del paziente. Meglio rivolgersi ad un centro chirurgico ospedaliero di provata esperienza: se il Chirurgo ritiene che non sia da operare avra' le sue ragioni: ma puo' anche essere che invece la situazione si sia evoluta negli ultimi tempi e che attualmente le condizioni siano "mature" per intervenire chirurgicamente: e' opportuno dunque che si sottoponga nuovamente a visita chirurgica per stabilire il da farsi.
Cordiali saluti