Utente 972XXX
Gentili dottori,
sono preoccupata ...
Ho fatto Lunedì 2 Marzo la seconda puntura di nenatone 3.75.
SOffro di vene varicose, ma tute le analisi di routine sono perfette, esami del sangue, ecografie (tranne che per la ciste endometriotica), ecg e pap test (non saprei che altre analisi fare).
Ma sono alcuni giorni che non mi sento bene, vertigini e spossatezza come se la pressione mi salisse dal collo alla testa.
Infatti sabato sono docvuta correre al pronto soccorso avevo la pressione 150/110, il dottore mi ha prescritto per ora un diuretico da prendere una pastiglia al giorno.
Oggi la pressione è scesa a 130/90 sempre cmq piuttosto alta per me che avevo sempre pressione ottima.
Il dottore dice che essendo io cmq una ragazza molto ansiosa probabile che sia dato dalla cura che sto facendo e dalla mia ansia.
Ho diminuito il fumo da 30 che fumavo a giugno sono passata a circa 10.
Ho paura di infarto ed ictus, la ginecologa dice che l'enantone non è come la pillola e quindi rischi di trombosi o altro non ve ne sono.
Possibile che l'enantone mi faccia stare così male?
grazie in anticipo per l'attenzione
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, in realtà non vi notizia di stratte correlazione tra il principio attivo del farmaco da lei menzionato e l'insorgenza di rialzo pressorio. E'molto probabile invece la tesi della sua ginecologa, ossia di un mero fatto ansioso.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 972XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno Gentile Dottore,
la ringrazio per la celere risposta, continuo ad essere preoccupata poichè la mia pressione non scende, possibile che sia un continuo stato di ansia? da ieri sto prendendo anche oeprcoli di Biancospino suggeritomi dalla farmacista, vista la mia età e la mia magrezza ha detto che probabilmente è solo ansia.
grazie in anticipo
cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, a distanza di tempo le probabilità che il rialzo pressorio sia solo di natura ansiosa andrebbe comunque confermata da un monitoraggio più assiduo della pressione. Si rechi in farmacia (oppure effettui automisurazioni) per almeno due volte al giorno per una settimana, lontano dai pasti e in luoghi tranquilli, riporti una media e si consulti con il suo medico di base.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 972XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore
la ringrazio per la risposta, sto già facendo automisurazioni e la pressione sembra non calare, forse anche la mia macchinetta non è poi molto precisa, poichè in 5 minuti va da 95/83 la minima.
In famiglia ci sono casi di ipertensione, la mia paura è sempre legata ad ictus e infarti (quest'ultimi anche ci sono casi in famiglia) faccio annulamente ecg ed ecg da sforzo e risulta sempre tutto nella norma, l'ultima volta al pronto soccorso mi han fatto l'ananlisi dei valori enzimatici e tranne che per il potassio leggermente inferiore alla media erano tutti nella norma.
Grazie ancora dell'interessamento cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Esegua le misurazioni in farmacia, come consigliatole, poi dopo averne fatte almeno una decina in una settimana si rechi dal suo curante o dal collega specialista e sottoponga ad essi i risultati per una eventuale terapia. Visto che è tanto preoccupata di eventuali cardio-vasculopatie: smetta del tutto di fumare!!
Saluti
[#6] dopo  
Utente 972XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore,
grazie per la celere risposta...
Ora mi sorge un dubbio, quando io mi sentii male e sono andata al pronto soccorso mi hanno fatto ecg e prelievo del sangue a circa 1 ora e mezza dall'evento pressorio.
ed era tutto nella norma, in caso di problemi cardiaci non avrebbero dovuto farmi un nuovo prelievo enzimatico prima di dimettermi?
Premeto che ho fatto un ecg da sforzo ad ottober un ecg a febbraio ( ecg ripetuto al pronto soccorso due settimane fa) e analisi del sangue di routine era tuto nella norma un ecocardiogramma circa 5 anni fa anche in quel caso tutto nella norma.
Una risonanza magentica alla testa nel 2004 anche nella norma.
Ho a volte delle sensazioni strani come se un forte flusso di sangue partisse dalla base del collo che arriva alle tempie fino a congiungersi alla fronte.
In quei momenti non sempre posso misurarmi la pressione trovandomi al lavoro..
Mi scusi per così tante domande mi sembra di impazzire..
Ed il mio dottore di condotta non sempre è disposto ad ascoltarmi e ancor meno a farmi fare analisi.
Grazie in anticipo cordiali saluti