Utente 104XXX
Buon giorno, mio marito èta 30 anni soffredi di pressione alta (147/98) come la sua famiglia però ad oggi si è presentato un sintomo: vertigini quando si sdraia e si tira su ma a volte anche quando è normalmente in piedi, e quando non ha vertigini spesso si sente strano e lui descrive questo strano come un sentirsi sospeso, come se "aleggiasse" una sensazione di vuoto intorno.
Calcolate che fuma un pacchetto più o meno al giorno di sigarette e che la sera gli piace sorseggiare un bicchierino di grappa.
La dott.ssa di famiglia gli ha dato delle pastiglie per riuscire a tenere sotto controllo le vertigini e poi un ciclo di analisi del sangue, urine e cardiogramma da fare.
Ma nel frattempo volevo sapere da Voi se la causa delle sue sensazioni di stranezza sono imputabile alla sua pressione e se ci può essere dell'altro.
Grazie in anticipo per la Vs gentilizza.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Annoni
28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente,potrebbe valere la pena fare degli accertamenti in merito a un possibile problema di cervicale,che spesso da sensazioni di vertigini;solitamente le vertigini o sensi di mancamento e leggerezza si possono associare a bassa pressione,non è pertanto il caso di suo marito;ne parli col medico di famiglia.
Cordialmente
dr.Annoni
[#2] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Dottore per la velocità nella risposta. Mi tranquillizza il fatto che non abbia citato alcun altro tipo di problematica oltre ad un problema cervicale. Secondo lei quindi dottore la pressione alta di mio marito può non essere correlata alla sensazione di vertigine e "aleggiamento"? e come mai nessuno mi riporta magari ad una labirintite?