Login | Registrati | Recupera password
0/0

Hpv condilomi

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006

    Hpv condilomi

    Salve,
    spero che questo consulto non sia considerato fuori luogo visto che ce ne sono già altri sullo stesso argomento, ma questi non rispondono ai miei interrogativi.
    Sono affetto da hpv. due anni fà mi sono accorto di 2 verruche sul pene, ho fatto la visita e un amico di famiglia urologo ha provveduto ad asportarmele mediante elettrocoagulazione (senza anestesia, mamma che dolore.. possibile che non ci sia una anestesia efficace?.
    Pensavo che questa brutta rogna me la fossi lasciata alle spalle e invece........ son passati + di 2 anni ed ecco che ci risiamo e a quanto sembra molto peggio di prima!
    .....insomma è proprio vero che non ci si libera mai da sto problema? me lo porterò a vita? come faccio ad avere rapporti con la donna che amo (che per fortuna ora non c'è) sapendo che potrei infettarla?.... a quanto sembra il preservativo neanche serve! cosa devo fare astinenza a vita??? :(
    Ora un cosiglio + tecnico: ne ho individuati 2 della dimensione di un brufolo (vicino ai testicoli), uno + sopra + piccolo che si sta formando ora e guardando attentamente almeno 5-6 minuscoli che sembrano puntini sotto pelle! come conviene agire? brucio i + grandi e aldara x i + piccoli? (a proposito è vero che l'aldara ora è mutuabile?)
    Ringrazio in anticipo i signori Medici per le eventuali risposte! :(
    Saluti.




  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 2247 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Risponde dal
    2005
    Gentile utente,
    un pò di risposte alle sue domande:
    1) la diatermocoagulazione si fa con l'anestesia locale.
    2) le recidive dei condilomi non avvengono dopo due anni: probabile una reinfezione o un'altra patologia.
    3)il preservativo serve..eccome..!!
    4)consiglio una visita dermato-venereologica prima di diagnosi e terapie fai-da-te (le malattie sessualmente trasmissibili vanno diagnosticate da un dermatologo).
    5) l'imiquimod non è prescrivibile e va usato sotto attento controllo specialistico.

    Cari Saluti.
    Dott. Luigi Laino
    Dermatologo e Venereologo, Roma




  3. #3
    Indice di partecipazione al sito: 219 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Andrologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2005
    Gentile Utente,
    condivido, come spesso mi accade, tutto quello che Le è stato consigliato dal Collega LAINO.
    Intervento di asportazione di condilomi con elettrocoagulatore senza anestesia???...ma scherziamo...ma nemmeno nella Germania Nazista...da chi si è fatto operare???
    Auguri affettuosi e cordialissimi saluti.
    Prof. Giovanni MARTINO



  4. #4
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006
    :) si, il medico non è stato molto delicato...... ma mi sta bene visto che, da amico di famiglia, mi ha fatto saltare tutta la fila, eventuale burocrazia (?) e nessun costo monetario!.... sono andato, 10 min ed ero fuori.
    la prossima visita prima ancora dell'anestesia chiederò il test dell'acido acetico, che un altro vostro collega mi ha consigliato..... sperando che nel piccolo ospedale del mio paese abbiano l'attrezzatura adatta!!!
    ....possibile che son stato così sfortunato da aver trovato un'altra ragazza che mi ha nuovamente infettato??? non sono mica Siffredi! solo due ragazze dalla presunta guarigione!
    Ho sentito dire che il virus rimane silente nell'organismo e non scompare mai del tutto ricomparendo in momenti particolari di stres o cali di difese immunitarie...... è plausibile?
    Vi ringrazzio infinitamente x l'attenzione e i consigli così come ringrazio eventuali altri pareri che si vogliano aggiungere!



  5. #5
    Indice di partecipazione al sito: 710 Medico specialista in: Andrologia
    Chirurgia generale
    Endocrinologia
    Oncologia medica

    Perfezionato in:
    Urologia

    Risponde dal
    2000
    caro lettore,

    si faccia visitare da uno specialista, dermatoogo o urologo per essere sicuri che qelle lesioni che lei ha visto siano in effetti dei condilomi e poi si faccia consigliare per il meglio
    cari saluti



  6. #6
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006
    ....chiedo scusa per l'ignoranza, ma cos'altro potrebbero essere delle verruche sul pene?
    Due anni fa lo erano di certo, anche perchè ne soffrimmo sia io che la mia ex ragazza!
    Grazie ancora.



  7. #7
    Indice di partecipazione al sito: 5673 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Caro lettore,
    purtroppo in questi casi solo una valutazione clinica diretta permette di valutare ed eventualmente confermare il problema che lei sembra avere. In alcuni casi è richiesta una peniscopia , il test all'acido acetico da lei menzionato. Se questa lesione viene confermata , in anestesia locale (mi raccomando!), si procede ad elettrocoagulazione . A volte , quando le lesioni sono piccole, si può anche utilizzare dell' azoto liquido applicato in modo molto mirato.
    Auguri ed un cordiale saluto.



  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 126 Medico specialista in: Urologia
    Andrologia

    Perfezionato in:
    Andrologia

    Risponde dal
    2004
    condivido quanto affermato dal collega dermatologo



  9. #9
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006
    Gentili dottori, esco giusto ora dall'ospedale per la bruciatura dei condilomi!
    ........ con l'anestesia è una passeggiata!
    Ma ora c'è una cosa che mi sta un pò impressionando/spaventando! trovo il pene gonfio..... è normale? non sarà una reazione allergica all'anestetico!
    grazie.



  10. #10
    Indice di partecipazione al sito: 219 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Andrologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2005
    Gentile Utente,
    non vorreis confinare nell'ambito della dottrina Dermatologica, ma credo di poterLa davvero rassicurare. Tutto nella norma.
    Visto che bello essere operati in anestesia? E' incredibile quello che Le hanno imposto nel precedente trattamento...
    Affettuosi auguri e cordialissimi saluti.
    Prof. Giovanni MARTINO



  11. #11
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006
    si è sgonfiato anche se è rimasto un grosso livido sul prepuzio!
    Grazie ancora.



  12. #12
    Indice di partecipazione al sito: 219 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Andrologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2005
    Gentile Utente,
    Lei è proprio sfortunato! :o)
    Ma passerà anche l'ecchimosi del pene!
    Ancora affettuosi saluti.
    Prof. Giovanni MARTINO



  13. #13
    Indice di partecipazione al sito: 5673 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Caro lettore,
    si ricordi , superati questi piccoli inconvenienti post-chirurgici , di controllare le eventuali recidive che purtroppo in questi casi non sono infrequenti .
    Ancora un cordiale saluto.



  14. #14
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006
    Ohh si, sono veramente sfortunato in fatto di salute.... me le becco tutte!
    E sono anche già rassegnato che il prob presto o tardi si ripresenterà! Ho capito che non ci si libera di sto virus, bisogna conviverci! spero solo di non passarlo mai alle donne con cui avrò rapporti!
    Una cosa è certa, d'ora in poi visite annuali dal dermatologo per il test dell'acido acetico! test che ovviamente non ho fatto l'altro giorno quando sono andato a bruciare i condilomi..... quindi non mi illudo che non ne sia scappato qualcuno in formazione, ma spero che l'eliminazione della gran parte delle sedi del virus (cioè i condilomi stesssi) abbia indebbolito lo stesso al punto da permettere alle difese immunitarie di avere momentaneamente la meglio sul virus!..... fino alla prossima volta!
    Grazie infinitamente, con questo forum aiutate veramente la gente! soprattutto dal punto di vista psicologico, che in certi casi può distruggere le persone. Oggi sono un pò + grande, ma ricordo qualche anno fa, quando mi scoprii infetto (io e la mia ragazza) ero terrorizzato, non sapevo cosa fosse, e non sapevo a chi chiedere aiuto! ero imbarazzato a chiedere aiuto ai miei genitori e un semplice consulto da un andrologo costava un occhio della testa!.... se avessi scoperto questo forum all'epoca, sarebbe andata sicuramente meglio!
    Grazie e spero di non trovarmi + nella condizione di dovervi infastidire ancora! :oD
    Cordiali saluti.




  15. #15
    Indice di partecipazione al sito: 219 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Andrologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2005
    Gentile Utente,
    nessun fastidio, ci mancherebbe altro...non deve più pensare o scirvere cose del genere. Siamo qui nel forum per nostra libera scelta e convincimento.
    Non sia pessimista a proposito della inevitabile recidiva della patologia condilomatosa: non è la regola, potrei citarLe decine e decine di casi pefettamente e completamente guariti da anni.
    Ancora affettuosi auguri per tutto e cordialissimi saluti.
    Prof. Giovanni MARTINO



  16. #16
    Indice di partecipazione al sito: 5673 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Caro lettore,
    anche se guardingo ,sia ottimista . Già questo atteggiamento a volte è terapeutico.
    Ancora un cordiale saluto.



  17. #17
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006
    E rieccoci qui a distanza di un anno per una nuova dose di angoscia e tormento.....ormai è un appuntamento periodico!
    mi ritrovo una lesione che non capisco cosa sia, ma la fobia che ho addosso non mi fa che pensare ad un nuovo condiloma e ad un sadico umorismo di questo virus nei miei confronti!
    a marzo l'ho fatto vedere ad un andrologo durante la settimana della prevenzione andrologica...... visita molto frettolosa e poco approfondita.... si era fulminata anche la luce :/
    Il dottore ha escluso fosse un condiloma per via della forma che non era allungata e frastagliata, ma piatta e regolare! inoltre non si trova sulla mucosa ma sul corpo del pene nella parte inferiore.
    Mi sono tranquillizzato, tanto che è scappato con la mia ragazza qualche petting spinto senza preservativo..... non me lo perdonerò mai (l'avrò infettata)! Ma ora sembra leggermente cresciuto in dimensione lanciandomi nell'angoscia!

    Vi lascio il link a delle foto che ho fatto alla lesione sperando in un vostro parere anche se dubito che un thread così vecchio possa essere notato da qualcuno di voi! :(

    infinite grazie e distinti saluti!

    http://i184.photobucket.com/albums/x155/medicinaitalia/1.jpg
    http://i184.photobucket.com/albums/x155/medicinaitalia/2.jpg
    http://i184.photobucket.com/albums/x155/medicinaitalia/3.jpg




  18. #18
    Indice di partecipazione al sito: 219 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Andrologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2005
    Gentile Utente,
    non capisco per quale motivo Lei continua a ricorrere al consulto di un Andrologo pur essendo portatore di una patologia di chiara pertinenza dermatologica. Apprezzabile il tentativo di documentare in rete la lesione di cui parla, ma avrebbe fatto cosa più giusta e sensata se avesse mostrato il tutto al Collega Dermatologo.
    Mi tenga informato se lo desidera.
    Affettuosi auguri per tutto e cordialissimi saluti
    Prof. Giovanni MARTINO



  19. #19
    Indice di partecipazione al sito: 5673 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Caro lettore,
    non sembra una tipica lesione da HPV ma , come giustamente detto anche dal collega Martino, bisogna sentire un dermatologo per una diagnosi più precisa.
    Ancora un cordiale saluto.

    Giovanni Beretta
    www.andrologiamedica.org



  20. #20
    Indice di partecipazione al sito: 14 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Risponde dal
    2005
    Carissimo,
    purtroppo le foto da lei inviate non sono chiare al punto da definire una diagnosi esatta, i condilomi sono di pertineza dermatologica, personalmente li rimuovo da 20 anni con crioterapia molto meno cruenta del bisturi, l'alternativa valida è il biologico (aldara ) che da risultati eccellenti ed è prescrivibile con diagnosi circostanziata dalla struttura pubblica.
    Consiglio quindi di rivolgersi ad un dermatologo esperto e di seguire FIDUCIOSAMENTE le indicazioni che le dara'.... anche il computer ha i suoi limiti e i consigli ... restano consigli ! La dermatologia è fatta di occhi che sanno leggere cio' che vedono e di "mestiere" che mette in pratica le conoscienze della specializzazione.

    Cordialmente



  21. #21
    Indice di partecipazione al sito: 54 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Perfezionato in:
    Medicina estetica
    Medicine non convenzionali
    Chirurgia plastica e ricostruttiva

    Risponde dal
    2005
    caro amico,
    dopo avere letto le tue poco fortunate vicissitudini esprimo il mio giudizio in accordo con il Collega Dott Fai e gli altri in precedenza:
    1- le foto non sono indicative
    2- trattasi di patologia di pertinenza dermatovenereologica (del dermatologo)
    3- non è possibile ricondurre con sicurezza questa nuova lesione ai tuoi precedenti condilomi
    4- posso consiglirti per il tuoi bene una visita dermatologica che ti chiarirà ogni dubbio e ti consentirà di trovare la cura adatta al tuo caso.

    saluti cari

    Dr Stante



  22. #22
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006
    Come sempre tempestivi e professionali! Vi ringrazio di cuore! :)



  23. #23
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006
    Sento l'esigenza di comunicarvi l'esito della visita dermatologica..... secondo il medico non è condiloma, bensì una più banale verruchetta che mi ha trattato con crioterapia!

    Quindi non ha niente a che fare con la precedente esperienza con l'HPV? è una cosa che posso considerare meno preoccupante?


    Un'altra cosa..... il medico mi ha prescritto una cura che mi dovrebbe rinforzare le difese immunitarie: Immuno Active
    E una cura omeopatica? me la consigliate anche voi?


    Grazie come sempre!



  24. #24
    Indice di partecipazione al sito: 5673 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Caro lettore,
    non possiamo che confermare le "indicazioni" del collega che ha valutato la sua situazione in diretta.
    Auguri ed ancora un cordiale saluto.

    Giovanni Beretta
    www.andrologiamedica.org






  25. #25
    Indice di partecipazione al sito: 219 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Andrologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2005
    Gentile Utente,
    visto? Si è preoccupato tantissimo per una cosa che niente aveva a che fare con le Sue previsioni. Questo dovrebbe essere da monito quando si decide di scegliere lo Specialista da consultare. Ed infatti tale compito credo che spetti al proprio medico di famiglia :)
    Auguri affettuosi ed un cordialissimo saluto.
    Prof. Giovanni MARTINO




  26. #26
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006
    Grazie per gli auguri e il supporto! ;)



  27. #27
    Indice di partecipazione al sito: 219 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Andrologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2005
    Gentile Utente,
    davvero di nulla. E' stato un dovere ed un piacere.
    Affettuosi saluti
    Prof. Giovanni MARTINO



  28. #28
    Indice di partecipazione al sito: 54 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Perfezionato in:
    Medicina estetica
    Medicine non convenzionali
    Chirurgia plastica e ricostruttiva

    Risponde dal
    2005
    cari saluti e molti auguri

    Dr Stante
    dottstante@tele2.it




Discussioni Simili

  1. Possibile virus hpv
    in Andrologia
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 21/06/2006, 16:58
  2. Un test hpv dna pcr
    in Andrologia
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 13/04/2006, 08:31
  3. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 25/11/2006, 21:55
  4. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 27/11/2005, 14:23
  5. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 10/01/2007, 18:23
ultima modifica:  24/10/2014 - 0,33        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896