Utente 104XXX
buonasera, il mio problema e' questo: ho iniziato da poco una relazione con una nuova partner. Nei momenti intimi il desiderio da parte di entrambi e' molto forte ed io raggiungo un'erezione valida in breve tempo. Purtroppo accade spesso che, se mi prolungo in preliminari, tendo a perdere l'erezione e spesso non riesco ad effettuare la penetrazione. A volte anche i 10-15 secondi che mi sono necessari per indossare il profilattico fanno si'che l'erezione peggiori o scompaia. Ho sofferto in passato e soffro tutt'ora di problemi di prostatite (o almeno credo)in quanto spesso accuso bruciore e/o dolore nella regione perianale sia dopo le eiaculazioni sia dopo le evacuazioni fecali (soffro anche di stipsi). Una cosa che ho notato in questo periodo e' che, quando riesco a portare a termine (seppur con fatica) un coito, ho una durata maggiore che in passato. In passato al contrario ho sofferto sia di eiaculazioni precoci, sia di difficolta' di arrivare all'orgasmo, sempre pero'con erezioni valide e sicure. Sapreste aiutarmi? Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
carao utente, al sua sintomatologia potrebbe essere legata ad un iniziale ingrossamento della prostata, o a problemi di tipo vascolare , per capirne di più ed impostare un eventuale terapia è necessaria una visita urologica con screeneg metabolico ed eventuale ecografia peniena dinamica
[#2] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dottore per la Sua rapidissima risposta, ultimamente ho fatto anche la verifica del psa con esito negativo ed il getto urinario molto fluente, escluderebbe ingrossamento della prostata. Sarebbe cosi' gentile da illustrarmi in poche parole in cosa consiste l'ecografia peniena dinamica? Grazie ancora. Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

penso che il suo problema, vista anche la complessa e particolare storia clinica da lei raccontata, potrebbe essere di natura psicologica, vascolare o mista (cioè entrambe le cause sono in gioco).

Sui dettagli che riguardano un'"ecografia peniena dinamica", esame meglio noto come ecocolordoppler dinamico delle arterie peniene da lei chiesti, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com