Utente 104XXX
Salve, ho un problema da almeno 7 anni, e credo che in questi ultimi tempi sia peggiorato. Fondamentalmente è questo: sul glande, nella zona centrale e inferiore ho come dei solchi, lacerazioni, come delle sottili scanalature, non saprei come denominarle esattamente. Non mi provocano alcun dolore, né perdite di sangue, né ipersensibilità, né nulla. Il punto è che sono veramente antiestetiche e mi creano moltissimo imbarazzo, me ne vergogno moltissimo. Le ho fatte notare al dermatologo, il quale però, ad onor del vero, ha dato un'occhiata superficiale, e peraltro ha osservato il glande nel momento in cui era in stato flaccido, ed in questo stato queste strie/solchi/scanalature non si notatno quasi per nulla, difatti le definì solo "pieghette normali", garantendomi che non si trattatava di alcuna infezione o malattia (fortunatamente); il punto è che quando è in erezione si notano moltissimo, appaiono come dei solchi sottili, e mi imbarazzano moltissimo. Cosa potrebbero essere? Quale può essere stata la causa? Posso avere in qualche modo un glande liscio o comunque migliorare la situazione? Grazie anticipatamente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
12% attualità
12% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Il quadro da Lei descritto si osserva molto spesso in dermatologia genitale come conformazione fisiologica della mucosa. In alcuni pazienti tale fenomeno si accentua in erezione. Con una visita specialistica di controllo presso il Suo dermatologo di fiducia, si potrà meglio inquadrare tale fenomeno, accertarne la tranquillità ed escludere eventuali patologie (es. psoriasi genitale, eczema genitale, lichenificazione, etc. Può scattare a casa una foto dell'area interessata nel momento in cui il problema è ben visibile e portarla al Suo dermatologo al momento della visita specialistica. La foto può avere un valore importante al momento della visita specialistica e aggiungere informazioni importanti, mentre è completamente inutile inviarla online per un parere a distanza, quasi sempre poco attendibile, perché non basato su un'accurata visita medica. Può trovare qualche consiglio su come ottenere una buona foto dermatologica su http://www.ildermatologorisponde.it/fotografia.html . Cordiali saluti e in bocca al lupo!!!
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
Non creda che uno "sguardo" del Dermatologo sia solo uno sguardo..dietro la visione seppur non prolungata di una situazione dermato-venereologica si celano anni e anni di esperienza.

A parte questo, se permangono i dubbi, non resta che ripetere la visita specialistica con fiducia per ottenere un dato finale sualla sua situazione

cari saluti
[#3] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
STENICO (TN)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
esegua un ulteriore visita specialistica per controllare meglio le pliche che lei riferisce di avere.
Non è detto che siano patologia ma possono essere anche pliche anatomiche ipertrofiche della mucosa del solco balano-prepuziale.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Dr. Cervadoro la ringrazio per la risposta. Volevo chiederle cosa sono esattamente le pliche che lei ha citato. Comunque sia non credo si tratti di una patologia (penso che per patologia s'intenda malattia o infezione, mi corregga se sbaglio), altrimenti il dermatologo mi avrebbe avvertito. Soprattutto vorrei sapere se esiste un modo per intervenire e rendere il glande liscio. Inoltre dove sarebbe più opportuno recarsi per questo problema, presso un dermatologo o un andrologo? Comunque sia, potrei anche inserire delle foto circa il mio problema. Da un punto di vista di salute, sono abbastanza tranquillo, non credo di avere nulla di grave, altrimenti alla visita dermatologico, seppur breve, il dottore mi avrebbe avvisato, inoltre non ho mai avvertito fastidi, dolori, bruciori e quant'altro, è solo un problema estetico che mi crea un disagio anche psicologico. Esistono metodi per intervenire sulla superficie del glande?