Utente 101XXX
Buongiorno, avrei da porvi alcuni quesiti.
A causa del mio modo di essere prolisso dividerò le domande in più post:

1) Da sempre(o almeno da moltissimi anni) ho delle minuscole bollicine
sul glande, sparse in vari punti: vicino al meato uretrale, intorno alla
corona (spero di aver scritto bene) e sulla parte superiore(diciamo quella
rivolta verso l'alto).
In quest'ultima zona la concentrazione è maggiore rispetto alle due
precedenti.
Queste piccole bollicine mi creano un fastidio se vado a toccarle.
Andando dal dermatologo e facendogli vedere la situazione mi ha detto che
non sono nulla.

Ora, queste bollicine non mi creano problemi, se non per un fatto estetico
(preferirei anche non sentire quel fastidio...) ma volevo sapere se esiste
un modo per eliminarle, sia con pomate che tramite chirurgia.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
quelle bollicine potrebbero essere (se il dermatologo ha detto che non è nulla) ghiandole sebacee. Attualmente non sono disponibili mezzi per eliminarle, che una eventuale eliminazione, provocherebbe cicatrice ancora più antiestetica. Eventualmente se sente fastidio, provi ad utilizzare per qualche tempo saponi dedicati (Balanil gel, Oliodi Mandorle e acqua tiepida, Genit plus) e comuni pomate emollienti.
[#2] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
Anzitutto la ringrazio per la risposta.

Il fastidio che dicevo prima lo provo solo nel caso in cui strofini la parte dove sono presenti queste ghiandole sebacee, comunque ora provvederò afare come dice lei.

Di seguito, se non è un problema, allegherei gli altri dubbi che dicevo prima.


2) Una decina di giorni fa circa ho notato, dopo una
doccia un arrossamento del pene con un relativo
bruciore.
Parlando con il medico mi ha detto che dovrebbe essere
solo un' irritazione, mi ha detto di usare un sapone
antisettico con ph acido (saugella) e anche una crema
(ho usato il bepantenol).
I problemi di "irritazione" sono passati, ma ora ho
notato che il glande e il prepuzio sono molto secchi.
Durante il trattamento prima descritto ho notato che
il glande si "spellava" leggermente, ma ho pensato
dipendesse dal sapone.
Cosa mi consigliate di fare(a parte chiamare il medico
che ora è in settimana bianca)?

3) Da un paio di giorni mi sono venuti dei dubbi sullo
sperma:
dal preservativo ho notato che il mio eiaculato è
formato da una parte trasparente ed al suo interno una
parte lattiginosa.
So che lo sperma cambia di colorazione, consistenza,
ecc. in base a vari elementi, ma vorrei sapere se
ci sono degli standard per capire, ad occhio, se ci
sono dei problemi.

Ancora grazie mille.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
1) già detto su saponi da usare,
2) no, bisogna fare esame seminale.
Una cortesi: posti senza vergogna tutti i suopi dubbi, se no entra ed esci dal suo post non è delle cose più comode.
[#4] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
Ringrazio ancora per le risposte e mi scuso per il non correto uso del forum, purtroppo non ho potuto inserire tutti i miei dubbi all'interno di un unico post a causa dell' eccessiva lunghezza(non potendo superare i 3000 caratteri).

Avrei un ultimo quesito, un pò più corposo, forse è il caso che apra una nuova richiesta?

[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Faccia lei noi siam qua.
[#6] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
Inserisco la mia ultima curiosità:

Circa tre anni fa sono stato operato di frenuloplastica perchè avevo dei piccoli problemi durante i rapporti
sessuali quali, dolori di varia intensità in base all' attività sessuale, leggero incurvamento del pene verso il basso (ovvero dalla base parte con una direzione verso l'alto, subito dopo però si curva e raggiunge un'angolazione perpendicolare al corpo)e una inclinazione a sinistra e una non completa "scopertura" del glande(il prepuzio si fermava a metà glande).
Il chirurgo disse che probabilmente tutti i problemi da me riscontrati si sarebbero risolti con una frenuloplastica.
Operazione riuscita, ma non sono stati risolti tutti i problemi, ovvero: i dolori durante i rapporti sono scomparsi del tutto ma la curvatura e inclinazione sono rimaste invariate, invece il prepuzio scivola sotto la corona del glande(scoprendolo tutto) ma si ferma lì creando un "arricciamento" della pelle, quindi non scomparendo del tutto.

Poco male per la curvatura/inclinazione anche xkè essendo leggere non mi creano grossi disagi durante il rapporto,
ma volevo sapere se con una circoncisione totale(non ricordo il termine chirurgico) si possano risolvere i "problemi" sopra elencati.

Inoltre ho notato(ma non so dire se la situazione prima dell'intervento era diversa) che, in fase di erezione, il glande rispetto all'asta ha una consistenza meno "dura" e invece di avere una circonferenza più grande rispetto all'asta, ha una circonferenza uguale, se non inferiore.

Potrebbero essere sempre problemi riconducibili ad un prepuzio stretto, anche se non sento che "stringe"?

Un'ulteriore curiosità: ho notato che, purtroppo, dopo la frenuloplastica le mie prestazioni sessuali sono diminuite di PARECCHIO causandomi disagi ovviabili avendo subito dopo un secondo rapporto.
Possibile che questo problema di "eiaculazione precoce" sia dovuto all' operazione?
Effettuando una circoncisione potrei "peggiorare" ulteriormante?
Da qualche parte ho letto che quelle bollicine di cui parlavo prima possono influire sulle prestazioni perchè
potrebbero indurre più piacere, è possibile?

Colgo quest'ultima occasione per ringraziarvi dei consulti.

Vi auguro una buona giornata
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
utile sarebbe una visita die visu da un collega. le aregioni le vedrà col copia incolla solito che di qua non si può fare di più.

Potrebbero essere sempre problemi riconducibili ad un prepuzio stretto, anche se non sento che "stringe"?
NO.

Un'ulteriore curiosità: ho notato che, purtroppo, dopo la frenuloplastica le mie prestazioni sessuali sono diminuite di PARECCHIO causandomi disagi ovviabili avendo subito dopo un secondo rapporto.
Possibile che questo problema di "eiaculazione precoce" sia dovuto all' operazione?
NO, necessi ta di visita da collega.

Effettuando una circoncisione potrei "peggiorare" ulteriormante?
NO, non so neanche se sia necessaria non vedendo.

Da qualche parte ho letto che quelle bollicine di cui parlavo prima possono influire sulle prestazioni perchè
potrebbero indurre più piacere, è possibile?
Ha letto male, o ha letto delle bugie.
[#8] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille per tutte le delucidazioni che ha fornito.

Tra circa un mese dovrò effettuare un eco scrotale per controllo di una piccola cisti su testicolo sx.

Quando porterò l'eco dall'andrologo/urologo parlerò anche di questi "problemi"(anche perchè il consulto telematico non può sostituire una visita specialistica, può dare solo un'indicazione).


Ancora grazie, le auguro buona serata.
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Si tenga la cisti e faccia sapere. Meglio andrologo.