Utente 104XXX
Buongiorno Spett. Medici

Ho 24 anni e volevo un Vs parere inmerito alla mia situazione, che nell'ultimo periodo non mi sta facendo stare tranquillo. Allora tutto ha inizio intorno a Novembre con l'insorgere in alcune parti del corpo di eritemi con associato prurito, non ho notato la formazione di pomfi, col tempo prendendo gli antistaminici (anche per il fatto che io sono allergico un pò a tutto) il prurito veniva a mancare ma le macchie rosse a volte spuntavano, soprattutto quando vengo a contatto con fonti di calore (es. phon). Ultimamente mi son fatto visitare (dopo che in dicembre e gennaio il mio medico di famiglia mi ha fatto assumere del Cortisone senza risultati) da un allergologo il quale mi ha prescritto delle analisi mirate oltre a quelle di routine. I valori sballati si sono registrati nei seguenti parametri:

-GOT 57 (poco sopra il limite max)
-GPT 106 (quasi il doppio del limite max)
-gamma GT 124(il doppio del limite max)
-ANA positivo 1:80

Ora mi chiedo, prurito, transaminasi e ANA sono tutte correlabili tra loro? Cosa potrei avere? Devo fare qualche altra analisi particolare?

Il prurito non mi abbandona ed è veramente insopportabile soprattutto in presenza di fonti di calore (solo gli antistaminici riescono a placarlo, ma le macchie spuntano lo stesso).. Puo essere LES (lupus)?

Sono molto preoccupato e in ansia, non riesco neppure a studiare. Attendo una Vs gentile e sicuramente puntuale risposta su ciò.

Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Non mi sembra un Lupus. Credo piuttosto ad una sintomatologia secondaria a disturbi del fegato. Bisogna valutare bene gli esami del fegato e eventualmente anche gli ENA per decidere cosa fare.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille Dr. Schroeder per la risposta immediata.

Volevo capire un po meglio quali sono gli altri esami che potrei fare e cosa posso avere (quali sono le patologie piu comuni in questi casi).. Ora sto provando a non assumere gli antistaminici perche il medico di famiglia 3 gg fa mi ha detto che il CERCHIO può inficiare i dati relativi alle transaminasi, ma io riesco a stento a tenermi in piedi, il prurito mi dilania nel vero senso della parola, ho dei rush che sembrano bruciarmi la pelle per calore e prurito.. ho paura

Lei pensa che il prurito possa essere connesso a qualche problema di natura epatica? ma le transaminasi con i valori che ho scritto nel mess precedente possono essere significative di epatite o addirittura cirrosi? un mio amico medico mi ha detto che potrebbe essere pure semplice affaticamento del fegato (accumulo di grassi ecc..), ma mi pare strano perche io non sono un tipo che mangia in modo strano e beve molto alcool (mai caffè, ne fumo).. c'è da dire anche che non facevo analisi al sangue da moltissimo tempo. Un altra domanda: ma il valore degli ANA è da considerarsi "importante" oppure 1:80 è di transizione?

Attendo le Vs puntuali e gentili risp. Grazie

Cordialità e saluti. :-)
[#3] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Signori medici solo per aggiornare la mia situazione aggiungo che sono tornato qualche ora fa da una visita sotto l'allergologo che mi sta monitorando. Lui mi ha detto di rifare le analisi relative alla transaminasi senza assumere antistaminici.. ma io cosi non riesco a resistere. non so se riuscirò a stare un altra settimana con questi rush maledetti.. sono moooolto confuso.. :(

Cordialità
[#4] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Spett.li Medici volevo informarVi della mia situazione attuale. Non prendo antistaminici da Sabato scorso ed è da 3 gg che però il prurito mi dilania la notte nn dormo, posso riprendere gli antistaminici e proseguire con gli esami. Alcuni mi dicono che nn devo prendere antistaminici altri si, non so piu come comportarmi. Potete darmi un consiglio per favore. Piango da 3 gg. Ier ho preso una pasticca di Lukasm sia per la rinite che per il prurito (l'allergologo mi ha detto di provarla perche a volte funziona pure per il prurito, ma a me nn ha fatto nulla, anzi il prurito aumenta sempre più ed è insopportabile, soprattutto in testa).. :'(

Datemi un consiglio per favore.

Cordialità..
[#5] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gli esami del fegato possono essere sia indice di epatopatia sia di un fegato grasso (steatosi); questo non signiofica che lei mangia male o grassi ma è espressione del metabolismo. Gli ANA a quel valore non sono troppo preoccupanti. Credo che lei possa assumere un'antistaminico come cetirizina o ebastina.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Spett. Medici volevo informarvi della mia situazione:

Allora oggi ho avuto i risultati delle analisi più approfondite per quanto riguarda il fegato (daltronde avevo gia fatto l'ecografia e mi avevano riscontrato una leggerissima steatosi, pero il medico è sembrato scettico nell'associare quest'ultima al mio insopportabile prurito). Allora le analisi che ho ritirato oggi hanno mostrato dlle transaminasi perfette.. solo la gamma gt è fuori limite ma praticamente di un nulla.. 53 contro 50 che è il max.. per il resto tutto ok.. sono negativi tutti i virus, pero mi è stato detto che dagli esami si è evinto che io in passato ho avuto la mononucleosi in quanto un valore, piu precisamente il valore rigurdante l'aHBsQ è risultato altissimo circa 150 volte il valore normale.. Nell'altra pag. poi figuravano le diciture: Anti EBV-IgG POSITIVO mentre Anti EBV-IgM NEGATIVO, sulla scia di ciò la mia dottoressa di famiglia mi ha detto che ho avuto la mononucleosi in passato e che ormai non c'è piu, ma è rimasta solo la traccia, ora io mi chiedo: il prurito e le macchia che mi spuntano possono essere correlate a ciò? devo lasciare veramente perdere quel valore sballato (che ha me a prima vista mi ha sbalordito non poco, ero moooolto preoccupato). A sto punto non so piu dove sbattere la testa.. Nessuno che riesce a capire da dove derivi il prurito.. La mia dott. se n'è uscita con un orticaria dovuta a sbalzi di T° e ipersensibilità.. Devo stare tutta la vita ad assumere antistaminici ogni 2-3 gg??? Che comunque sì, alleviano il prurito, ma ai rossori e alla sensazione di formicolio in ambienti caldi o durante particolari stati emotivi personali non fanno un baffo.. Vi prego di dirmi qualcosa, è da 4 mesi che sto male, sono troppo giù..

Attendo una vostra esaustiva e gentile, come sempre, risposta!

Massima Cordialità
[#7] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Vi prego c'è qualcuno che può dirmi qualcosa.. ormai non posso pure stimolare la pelle che subito mi compare una chiazza rossa e un piccolo pomfo annesso.. non so più cosa pensare, con tutto l'antistaminico in corpo mi vengono le macchie (il prurito no) e il calore soprattutto alle orecchie.. Magari potete dirmi dove devo indirizzarmi? ho parlato con allergologi, dermatologi non so più a chi rivolgermi.. Non vorrei entrare in depressione.. Non posso manco espormi al calore (sole) che sento formicolio addosso.. :'-( Non sto più riuscendo a controllare questa situazione..

Vi chiedo un consiglio, per favore.. Grazie.

Cordialità!
[#8] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Nessuno può consigliarmi qualcosa?? Ditemi cortesemente cosa posso fare.. Un aiuto per favore.. :(

Grazie!
[#9] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Sono contento delle analisi del fegato.
Per quanto riguarda il prurito può persistere un certo periodo, non tutta la vita. Conviene utilizzare un antistaminico ed eseguire una valutazione allergologica per escludere anche altre cause.
Cordiali saluti
[#10] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera Dott. Schroeder.. Grazie per la risp.. Aspettavo la sua domanda..

Quindi abbiam escluso totalmente il fegato, lei pensa che sia qualcosa legato all'allergia? Il mio allergologo mi ha detto di fare una terapia a base di antistaminici (come se non ne avessi presi già abbastanza finora).. Mi ha detto di continuare col Kestine lio 10 mg e prenderlo per una settimana tutti i gg, poi un giorno si e uno no e poi al bisogno.. Mi sembra un pò un tentativo inutile, lei che dice? sarebbe il caso di continuare con le analisi, magari indagando sull'immunitario? Ho paura ci sia qualche malattia immunitaria.. Vorrei andare un po a esclusione e levare di torno magari le cose meno belle..

Attendo un suo consiglio.

Cordialità.
[#11] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Può stare tranquillo, usiamo sempre, dopo aver escluso diverse cause una terapia antistaminica per bloccare la reattività. Se dopo uno o due mesi di terapia la situazione non dovesse essere migliorata si può provare con altri accertamenti. Non serve fare troppi esami insieme perchè spesso risultano tutti negativi.
Cordiali slauti
[#12] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Ok Dott. Schroeder allora per ora continuo con questa terapia antistaminica, vediamo come reagisco.. Mi farò risentire tra qualche settimana, la cosa che mi da più fastidio è che in particolari stadi emotivi e in situazioni di calore mi sento pizzicare tutto il corpo, ho paura di non poter passare un estate al mare seranamente.. :-(

Cordialita'.
[#13] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Dott. Schroeder Volovo informarla di alcune novità..

Allora la scorsa settimana (martedì) sono stato per l'ennesima volta dall'allergologo, dopo una lunga chiaccherata abbiam deciso di fare il patch test sulla schiena e un altra prova di cui non ricordo il nome (puo essere il prick test??), comunque l'allergologo mi ha detto che per il patch test non c'è bisogno che sospendo il kestine e lo prendo il lunedi sera cosi da poter stare senza sia il martedi, mercoledi e sia il giovedi(il martedi dovrei applicare il patch test per rimuoverlo il giovedì mi ha detto), mentre per la seconda prova mi ha detto che devo sospenderlo almeno 4-5 gg prima del test.. Oggi sono stato da un dermatologo, ufficialmente per far vedere dei problemi ad un unghia, ma nel frattempo ho spiegato anche la mia situazione, lui senza farsi pregare è convinto si tratti di qualcosa di allergico e appena ho detto che l'allergologo vuole far farmi il patch e prick test, ha replicato dicendomi che per queste prove il kestine va sospeso per ca. 15 gg.. Ora mi domando chi ha ragione, a chi devo credere? Penso che l'allergologo sia più "preciso" in merito, giusto? Non so mi consigli Lei.. Il patch dovrei farlo il 21 di questo mese..

Un altra cosa, poteva farmi sapere se con le mie analisi che ho fatto un po di tempo fa posso stare sereno e non pensare a niente di "pericoloso" per la mia salute? Ho un po di paura, se sapessi per certo che fosse qualcosa di allergico mi tranquillizzerei non poco.. Per poter dire di certo che non si tratti di malattia immunitaria di cosa dovrei essere sicuro? Ho un po di ansia perche ultimamente mi fa un po male il polso quando lo piego esageratamente (con l'aiuto dell'altra mano) sia in giu che in su.. Non so.. Ecco vorrei essere sicuro di star bene e che la mia salute sia a posto.. anche la mia ragazza ultimamente mi vede più in tensione e meno sorridente.. :-(

Un ultima cosa, mio padre (da assoluto profano) è convinto (comunque non si tratta di autodiagnosi, in quanto non si permetterebbe mai di agire di proprio impulso, però è anche lui un pò preoccupato, più che altro nel vedermi così un pò giù) che con una terapia a base di cortisone (iniezioni magari per periodo prolungato) mi passerebbe tutto, lo abbiamo anche chiesto alla mia dottoressa, lei ha detto: sì, è probabile, però per ora non voglio agire a via di cortisone..Non so cosa voglia aspettare però..

Dottore forse l'ho tartassata di domande, però penso mi possa capire.. Il mio incubo più grande è quello di passare un estate (abito praticamente a mare) rinchiuso in casa per via del fastidio arrecatomi dal sole e dal cambio di temperatura (anche quando lavo le mani, o asciugo il viso con la tovaglia, divento tutto rosso).. è una brutta situazione.. spero mi passi tutto il prima possibile.. :(

Attendo i suoi consigli alle mie domande, sono sicuro che sarà come sempre preciso e rassicurante.. Grazie

Cordialità!
[#14] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Credo che Lei possa stare tranquillo, non ci sono assolutamente dei pericoli in vista!!!
Prima del Patch e anche dei Prick conviene sospendere l'antistaminico; noi sospendiamo almeno per 7 giorni prima dell'esame.
Cordiali saluti
[#15] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera Dott. Schroeder. Grazie per la risp rassicurante, mi ha fatto risollevare un po il morale.

Per quanto riguarda l'antistaminico sospenderlo per 7 gg mi viene quasi impossibile. Attualmente ne prendo uno ogni 3-4 giorni al bisogno, gia al 5° giorno mi viene prurito ovunque soprattutto quando mi metto a letto in testa e vampate di claore quasi paralizzanti alla nuca e retro orecchie, non riesco a dormire.. Se dovessi sospendere x 7 gg l'antistaminico significa stare per 9 gg senza (devo includere anche i due gg nei quali tengo i cerotti del patch test), il che penso sia altamente improbabile.. Non perche non voglia, ma perchè non dormo.. :-( Come mi comporto??

Infine un ultima cosa, Lei come la pensa su quella cosa che le ho accennato sulla cura di cortisone? è contrario?

Saluti & Cordialità
[#16] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Dott. Schroeder, mi sa che ultimamente va sempre peggio, è da 4 gg circa che prendo l'antistaminico ogni 2gg.. ho pure prurito agli occhi.. che situazione.. questo puo essere sintomo di allergia??

cordialità!
[#17] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
E' possibile che sia una situazione di prurito cutaneo dovuto ad allergia ma anche da altre malattie.
Credo che sia necessario eseguire un'accertamento approfondito.
Cordilali saluti
[#18] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Dott Schroeder Buonasera.

In che senso accertamento approfondito, cosa dovrei eseguire oltre agli accertamenti che riguardano il sistema immunitario?

Quando dice prurito dovuto ad altre malattie a cosa si riferisce? cosa potrebbe essere, oltre all'allergia?

Glielo richiedo: Potrebbe aiutarmi una terapia mirata a base di iniezioni al cortisone??

Attendo la sua cordiale risp.

Cordialità..
[#19] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Bisogna eseguire una visita con esami rispettivi. Non si può risolvere a distanza una questione così delicata. Comunque è meglio prendere l'antistaminico tutti i giorni per 2 mesi e poi ridurre a giorni alterni.
Cordiali saluti
[#20] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera Dott. Schroeder.. Grazie per la risp veloce..

Io gia nei mesi scorsi ho preso l'antistaminico ogni giorno per lunghi periodi e ultimamente lo prendo a bisogno ogni 3 gg circa.. Martedi prox ho la visita dall'allergologo il quale mi applicherà i cerotti sulla schiena (patch test)..Vediamo se viene fuori qualcosa, ma sono molto scettico su ciò.. non prendere antistaminici praticamente da ora fino a martedì significherebbe impazzire.. vedrò magari di prenderne uno solo magari verso venerdi o sabato.. per il resto volevo informarla di una cosa, saranno circa 2-3 gg. che mi vengono vampate di calore e rossori più accentuati sul lato sx facciale che sul dx, cosa può significare? Per il resto a parte un piccolo problema ad un occhio, ossia un rossore persistente localizzato sempre nello stesso punto, (lunedì ho la visita dall'oculista) non avverto nulla.. Lei pensa che ricoverarmi può essere una soluzione? Ormai i miei genitori non sanno più da chi farmi visitare.. :(

Cordialità
[#21] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera dott. Schroeder

Mi faccio risentire per aggiornarla di quanto successo in questi giorni, martedi ho applicato il patch test sulla schiena, oggi l'allergologo l'ha tolto e preso nota del totale esito negativo della prova..A questo punto mi ha affermato DEFINITIVAMENTE che non è un problema allergico, ma che si tratta di un problema fisico dovuto a un ipersensibilità della mia pelle, che come è venuta andrà via (si spera il prima possibile).. Quindi mi ha detto di controllarla con gli antistaminici ed evitare contatto diretto con fonti di calore o fonti fredde, comunque di trovare un equilibrio per poter vivere il più tranquillamente possibile.. Praticamente è un Orticaria Colinergica a quanto ho capito, giusto? L'allergologo parlava pure di scompenso (del tutto normale) neuro-ormonale, quindi una cosa del tutto benigna.. Lei concorda con tutto ciò? Devo mettermi definitivamente il cuore in pace e nn pensare a mille altre cose? In effetti, comunque, noto benissimo anche io che ormai non posso stimolare la pelle, che già al minimo graffio o sfregamento, diventa rossa.. Almeno comunque mi tranquillizzo da un lato pensando che non ho nulla di "pericoloso", ma da un altro lato sto un pò giù sapendo che questa situazione può durare non si sà per quanto tempo.. :(

Lei cosa ne pensa?

Cordiali saluti.