Utente 104XXX
Buongiorno, vorrei avere un parere in merito ad alcuni sintomi che accuso da 2-3 anni. Premetto che ho 29 anni, non fumo e non bevo eccessivamente, non pratico sport. Circa 3 anni fa ho notato x la prima volta che, in occasione di qualche gita in montagna, mentre scendevo in pianura in macchina e magari parlavo con il mio ragazzo, improvvisamente non trovavo più il fiato x parlare, i battiti del cuore accelerati e un dolore alla parte alta del petto sinistro. Poi tornavo a casa e non davo più importanza alla cosa, quindi non ho fatto esami. Poi però l'episodio si è ripetuto altre volte e ho sentito anche la necessità di stendermi sul sedile. Ultimamente però mi è capitato che quando vado a letto il battito del cuore perde un po' il ritmo, salta un colpo e poi il cuore batte un po' più veloce. Poi, per paura che dipenda dalla posizione schiacciata a letto, perchè non perda altri colpi non dormo più sul fianco.
Può dipendere dallo stress? Mi accorgo che quando mi arrabbio sento un peso al petto sinistro. O potrebbe essere tipo un soffio al cuore?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, in base a quanto da lei riferito è molto probabile che lei presenti saltuarie extrasistoli, cosa molto comune alla sua giovane età, il cui significato clinico è quasi sempre benigno. Effettui per sicurezza una visita cardiologica con ECG, sarà poi il collega, in base ai parametri clinici rilevati a richiedere o meno eventuali indagini suppletive.
Saluti