Utente 841XXX
Salve
sono una persona di sesso maschile con eta 35 anni
Dopo aver fatto le analisi (sangue e urine ) alcuni valori mi hanno un po preoccupato Azotemia 55 colesterolo tot 242(di cui buono 0,79 e cattivo 130)
uricemia 8,2 ed un pochino di biliburina totale 1,84 di cui la diretta e' 0,52
Il resto degli esami risulata buono sia per transaminasi creatinina ,glicemia ,emocromo ed enzimi al cuore,potassiemia ,sodiemia etc
Pero da piu di una settimana lamento un'eccessiva salivazione con una lievissima difficolta nel deglutire ed una strana senzazione come se dovessi vomitare anch'essa nno abbastanza eccessiva .Questa situazione e' meno presente la sera ,mentre durante la giornata va e viene.
Dopo pranzo o appena magiato qualcosa il mio stomaco emette dei rumori tipici di quando invece si e' a stomaco digiuno
Che tipo di esami dovrei fare oltre ad una corretta alimentazione?

Ho comunque una visita dal cardiologo fra 10 gg ancheeperche ' ultimamente la pressione che e' in genere al mattino e' di 140-135 /85-80 spesso mi sale a picchi di 160/100 .
Sono comunque un soggetto molto ansioso
Misuro la pressione a casa 2 volte al giorno per monitorarla
La misura con quello manuale e non quello elettronico ;per questo volevo chiedere se acquistando quello elettronico avrei potuto avere certezza della veridicita' dei valori essendo che vivendo da solo sono costretto a fare tutto da me.
La saluto e ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, i dati laboratoristici da lei riportati, associati alla sua sintomatologia, sono certo meritevoli di correzioni dietetiche e forse anche con un ausilio di natura farmacologica. Al momento è utile il suo convincimento a cambiare le cose, ma a tale volontà dovranno seguire i fatti. A tal proposito, incominci a svolgere una regolare attività fisica, beva molta acqua, riduca drasticamente l'introito di grassi saturi (carni rosse, fritti, insaccati, condimenti in genere, ma anche per la sua uricemia acciughe e sardine) e di dolciumi. Utile poi una valutazione ecografica del suo addome, nonchè una rivalutazione della sua pressione dopo aver effettuato tale dieta (effettui le misurazioni in farmacia).
Cordialmente,