Utente 695XXX
Gentili dottori..sono un ragazzo di 24 anni e il mio problema è che quando sono in luoghi pubblici e devo andare in bagno a "fare pipì", se c'è della gente all'interno del bagno, e in particolar modo persone che conosco..non riesco a farla. scrivo in questa specialità di neurologia xchè son certo che il problema non sia a livello delle vie urinarie..in quanto quando sono a casa non ho nessun problema...e cmq non ho problemi di minzione nemmeno se sono in un bagno di un bar ad esempio e sono dentro da solo. so che la minzione è un processo riflesso cioè involontario, ma quando ci sono delle persone questo riflesso sparisce, e quindi cerco di sforfare affinche io riesca ad urinare (anche se penso che non sia corretto sforfarsi di fare pipì, e non sempre riuscendoci). sono sicuro che è proprio a livello di testa il problema, quindi chiedo consiglio a voi medici. non sono sicuro se si tratti di una patologia o cosa, magari si può risolvere facilmente o magari no.

ringrazio già da ora x avere avuto la possibilità di esporre il problema

cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Gabriele Tonelli
28% attività +28
0 attualità +0
12 socialità +12
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Gentile utente visto che Lei non accusa disturbi in nessun'altra situazione se non in presenza di estranei più che verso un problema neurologico orienterei l'indagine su possibili cause psicologiche.
Vorrei però una precisazione: la sua "impossibilità alla minzione" si manifesta in presenza di altri (ovvero nell'uso dei vespasiani) oppure anche qualora Lei si trovi chiuso all'interno di un "cubicolo" in un bagno pubblico dove stazionano altre persone ?

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 695XXX

Iscritto dal 2008
l'impossibilità alla minzione si manifesta in particolare più frequentemente con persone che conosco che neanche alla presenza di estranei. quando ad esempio all'università entrando nella toilette c'è un mio amico e quindi vedo che è lì, allora piuttosto mi lavo le mani e torno dopo perchè so già che se entrassi all'interno del cubicolo non riuscirei a urinare. adesso xò mi è venuto in mente un fatto..è capitato che in discoteca andando in bagno (e anche lì la musica era assordante, quindi l'unica cosa che si sentiva era la musica....)questo problema non si è verificato anche se era affollato da gente estranea e non. ho capito il problema ma non so come risolverlo. intanto La ringrazio per aver risposto

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Gabriele Tonelli
28% attività +28
0 attualità +0
12 socialità +12
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Forse potrebbe aiutarLa una visita da un medico specialista.
Una volta chiarite meglio le caratteristiche del disagio si potrebbe optare o per un trattamento farmacologico o per uno psicoterapico a seconda delle Sue preferenze.

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 695XXX

Iscritto dal 2008
Ma questo secondo Lei non potrebbe essere causa di una una forte timidezza? se ad esempio incominciassi a farmi sentire di più e ad esprimere più spesso quello che penso non potrebbe essere una soluzione? o questo problema nasconde un disagio più interiore...cioè a livello di inconscio?

ancora grazie

cordiali saluti