Utente 105XXX
Salve a tutti sono nuovo di quì e vorrei sottoporvi alla vostra attenzione un problema che ho, praticamente ho un problema erettivo infatti non riesco a tenerla per un tempo sufficente per avere un rapporto sessuale, ossia l'erezione c'è ma se non vengo stimolato in modo consecutivo perdo l'erezione in poco tempo, tempo fà ho eseguito un intervento chirurgico ossia la classica circoncisione per problemi di fimosi mi pare che si chiami così il fatto di non poter scappellare il pene, non è che dipenda da questo? Tempo fà ho eseguito delle analisi per testosterone e analisi varie tutte nella norma, il dottore mi ha detto di prendere il cialis mi pare che si chiami così, ma non posso andare avanti a prendere questi medicinali per avere un rapporto sessuale. Mi sono accorto di avere questi problemi a 25 anni, ma nel frattempo ho havuto si rapporti sessuali, ma molto faticosi, nell'età giovanile ho avuto molti rapoporti sessuali, è ho vissuto una vita sessuale sia di coppia che la classica masturbazione, può dipendere da quella? ora sono arrivato al termine delle mie cartucce? Mi hanno detto ad esempio che può essere dovuto anche ad un fatto di meccanismi che si sono bloccati, o circolatori, come posso risolvere il problema? se c'è una soluzione. grazie a tutti quelli che mi risponderanno.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,da quanto racconta devo desumere che non abbia avuto contatti con un andrologo "a tutto tondo",per cui e' rimasto con i dubbi che aveva alla prima consultazione.Per chiarie il Suo problema e' necessario porre una diagnosi rigorosa,altrimenti rimarra' "schiavo" di una pillola che non cura (ma risolve tanti problemi ).In medicina e' fondamentale postabilire una diagnosi,porre una prognosi e poi impostare una terapia...Consulti un esperto andrologo per chiarire i lati oscuri.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
me ne può indicare uno buono in zona Frosinone? quì mi pare che tutti siano incapaci, da un problema si va ad un'altro. E sinceramente mi sono stufato. Quindi lei pensa che sia un problema molto serio questo?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
per trovare un andrologo consulti il nostro indirizzario o quello della società italiana di andrologia. I problemi son seri fino a che irrisolti, ed il suo non lo è risolto visto che non parla di cause che l' hanno determinato: psicologiche od organiche.