Utente 777XXX
buongiorno
Forse la domanda che sto ponendo sembrerà inutile e insensata.
Comunque, ho letto il documento presente nel sito, dove si elencano tutte e patologie per effetto delle quali si può arrivare alla sterilità e mi è sortà spontanea una domanda: si sente spesso dire, che improvvise e persistenti variazioni di temperatura nella zona testicolare portano alla sterilità, per improvvise e persistenti variazioni di temperatura indendo, per esempio, l'afflusso di acqua calda o fredda durante la doccia o il bidè. E' possibile tutto ciò?
Grazie per la disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Direi proprio di no.
Un esempio di persistente aumento di temperatura è chi permoivi lavorativi lavora ORE in prossimità di forni o sorgenti di forte calore.
[#2] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Assolutamente no caro signore non deve riferirsi alle variazioni dell'acqua della doccia (che possono invece influire se repentine su una eventuale torsione del testicolo). Le variazioni di temperatura sono intese come permanenza vicino a fonti di calore intenso o campi elettromagnetici per periodi di tempo prolungati.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
E' bene comunque non eseguire spermiogramma in corso di febbre.