Utente 980XXX
mio padre(55 anni),ha avuto un problema di asma bronchiale a causa delle sigarette(30-35sigarette al dì).inizialmente la terapia del medico curante era di bentelan fiale 1,5 associata a pennicellina una al dì più copertura per lo stomaco,dopo 4giorni di cura l'asma è aumentata.Non essendo soddisfatti siamo andati da uno specialista che ha aumentato il bentelan a 4mg associato a pennicellina in più areosol 3 volte al dì,50gocce di bisolvon mattina e sera e una compressa di omeprazen 10mg solo mattina(copertura stomaco).dopo due giorni l'asma era passata ma al decimo giorno di terapia sono iniziati fortissimi dolori allo stomaco finchè l'unica soluzione è stato l'ospedale dopo 3flebo gli hanno consigliato di sospendere la cura e continuare solo con la protezione aumentandola a 20mg.Come mai dopo tre giorni questi dolori allo stomaco continuano soprattutto di mattina?é normale l'infiammazione a tutta la cavità orale?Ci sono alimenti che devono essere evitati nel suo caso?C'e qualche esame specifico che può aiutarci a risolvere il problema?Attendo una vostra risposta..........Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Morena Morelli
28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Signorina,
potrebbe trattarsi di gastropatia (gastrite) da farmaci.
Consideri l’eventualità di fare sottoporre a visita gastroenterologica Suo padre con, se indicato, approfondimento endoscopico (esofago-gastro-duodenoscopia).
Ne parli con un Suo medico di fiducia (che avrà modo di approfondire l’anamnesi e di visitare Suo padre) per adeguata indicazione diagnostico/terapeutica.
Cordialmente
Dott.ssa M.M.Morelli