Utente 563XXX
Salve! Sono un ragazzo di 22 anni. In erezione il mio pene è inclinato di circa 40-45 gradi rispetto all'addome; il fatto è che se provo ad abbassarlo ulteriormente sento dolore e soprattutto non va più giù. Alcuni miei amici mi hanno detto che il loro pene può raggiungere inclinazioni di 90 gradi e oltre rispetto all'addome. Siccome questo problema mi impedisce di fare molte posizioni con la mia ragazza, volevo sapere prima cosa se è normale e poi se posso andare incontro a dei problemi (es. rottura del pene..) cercando di fare posizioni che richiedono una inclinazione abbastanza elevata (es. 90 gradi, sempre che ci riesca a raggiungere quella inclinazione..) e che comunque mi provocano dolore. E' possibile una soluzione a questo problema?
Ringrazio anticipatamente per l'attenzione e per il servizio che offrite.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
la situazione che ci descrive è assolutamente normale. Riflette il fatto che lei probabilmente in erezione sviluppa un'ottima rigidità che permette di far allineare la parte esterna del pene, che è mobile in flaccidità, all'asse della parte interna del pene, fissa (le crura). Le sconsiglio di forzare il pene in erezione; rischierebbe di danneggiare sia le strutture interne del pene che il legamento sospensore del pene.
Se ritiene che l'angolo che lei sviluppa in erezione condizioni significativamente la sua vita sessuale le consiglio una valutazione andrologica, meglio se preceduta da un'autofotografia del pene in erezione.
[#2] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
La condizione da lei descritta rispecchia un quadro di assoluta normalità. Le preferenze sessuali sono individuali, ma sconsiglio di forzare eccessivamente per evitare di autoindursi elle lesioni poi difficilmente risolvibili spontaneamente.
[#3] dopo  
Utente 563XXX

Iscritto dal 2008
Vi ringrazio molto! Mi avete tolto ogni dubbio! Grazie ancora per la passione con cui svolgete il vostro lavoro!