Utente 105XXX
Gentili medici volevo chiedere un consulto riguardo alcune difficoltà che sto incontrando in campo sessuale da ormai piu di un anno. Riepilogo i sintomi in maniera schematica:
- difficoltà nel raggiungere e mantenere l'erezione;
- erezione spesso incompleta (mi permette comunque la penetrazione);
- periodo refrattario notevolmente allungato rispetto al passato;
- eiaculazione che sembra diminuita e con getti di minore intensità;
- desiderio di minzione dopo l'eiaculazione (questo a volte succedeva anche prima).
Tutti questi sintomi sono comparsi dopo un periodo di forte stress e così all'inizio ho pensato fosse questa la causa ma tolto lo stress e ogni altro tipo di turbamento nella vita sessuale tali sintomi sono rimasti e non so se questi miei problemi possono avere una causa psicologica od organica. C'è da dire che dopo uno shock iniziale i sintomi si sono di molto attenuati, ma per dirla in breve non mi sento più quello di prima. Devo dire che anche così ho una vita sessuale abbastanza soddisfacente, ma il fatto di avere problemi di questo tipo alla mia età mi turba comunque. Quali possono essere le motivazioni alla base di questi miei problemi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente è da valuatare se la sua erezione è patologica o se è nella norma ma a lei appare non valida, per eliminare tale bubbio è indispensabile una visita andrologica
[#2] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
non si può escludere un'onda lunga emotiva, successiva al periodo di stress che ci ha descritto.
Concordo con lei sul fatto che alla sua età tali problemi non dovrebbero sussistere. Le consiglio pertanto una valutazione andrologica.
[#3] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta..ma è possibile che tale sintomatologia sia portata da problemi prostatici? Un eventuale prostatite potrebbe portare problemi di erezione? Anche se comunque non ho mai avuto alcun tipo di dolore nè di bruciore che potesse far pensare a una patologia di tale ghiandola..
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
le prostate parlano se interrogate, diceva il caposcuola della urologia italia Ulrico Bracci. Bisogna sempre palparle.