Utente 972XXX
Salve dottore. Sono un ragazzo di 20 anni. Circa 132 giorni fa ho avuto l'ultimo rapporto orale non protetto senza eiaculazione in bocca (ne ho avuto più di uno: il primo nel mese di ottobre, ma quello a cui faccio riferimento è stato l'ultimo) con il mio ex ragazzo, che poi ho scoperto avere rapporti occasionali (non so se a rischio o meno).
Ho effettutato nel mese di gennaio (dopo 72 giorni dall'ultimo rapporto) il test per HIV risultato negativo.
Sono passati due mesi da quando ho effettuato quel test (132 giorni dal rapporto a rischio) ed ho effettuato alcune analisi del sangue. Il valore della TAS è risultato elevato (poco più di 500). Ho paura perchè temo possa essere dovuto al virus dell'HIV che, magari, ha cominciato ad agire.
Lei cosa ne pensa?? Il valore della TAS può essere collegato al virus?? Dopo 72 giorni il test è affidabile? (considerando anche il rapporto avuto: sesso orale senza eiaculazione e considerando che è stato l'ultimo dei rapporti avuti con questa persona ... cioè dal primo rapporto al giorno del test dovrebbero essere trascorsi 90 giorni, 150 giorni ad ora).
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente il TAS non ha alcuna correlazione con l'HIV, indica soltanto un contatto con un batterio che si chiama streptococco beta emolitico di tipo A. Quest'ultimo batterio deve essere sempre eradicato poichè causa una sindrome chiamata malattia reumatica. Il fatto che lei abbia oggi un valore di 500, di per se non ha grande significato, le consiglio di farsi valutare dall'ORL ed eseguire emocromo, VES, PCR più tampone faringeo. Riguardo l'HIV deve considerare i rapporti sessuali orali come rapporti a rischio, sebbene più basso rispetto ad un rapporto insertivo. Le consiglio un test HIV a 100 giorni dall'ultima esposizione a rischio.