Utente 567XXX
Gentili dottori, in seguito ad un intervento di asportazione di un piccolo nodulo duro al seno, obbiettivamente palpabile, l'esito dell'esame istologico ha riportato un quadro suggestivo di atipia a singole cellule c.d. o "flat atypia" DIN1A. Mi è stato detto che non è niente e sono stata rimandata a casa.. Io vorrei però, alla luce del fatto che il materiale inviato in laboratorio non è stato incluso in toto nel vetrino e visti i numerosi articoli scientifici che legano questa lesione a forme precoci di neoplasia nelle zone limitrofe all'atipia, portare sia i vetrini originali che quelli "in bianco" ad una revisione in un altro centro (possibilmente a Roma) con l'intento che vengano attentamente valutati per scongiurare qualsiasi altro tipo di alterazione. C'è qualcuno che può indicarmi a chi mi devo rivolgere? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Amuri
24% attività
0% attualità
12% socialità
GALLIPOLI (LE)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
per atipia a singole cellule o cosi detta "Flat epithelial atypia" o DIN1A della mammella indica un'alterazione delle unità termino duttulo-lobulari del parenchima mammario è rappresenta uno stadio precoce per una possibile evoluzione in una neoplasia duttale a basso grado. Per quanto concerne la sua richiesta di una "second opinion" è perfettamente leggittima e credo benissimo che si possa rivolgere in un Laboratorio di Anatomia Patologica di un Ospedale Universitario della Capitale, dove portare in consulenza i preparati sia colorati che le sezioni allestite in bianco.
Comunque credo che debba stare tranquilla, e sottoporsi magari consigliata per il meglio da uno specialista Senologo a controlli eco-mammografici magari ravvicinati nel tempo. Mi tenga informato cordialmente