Utente 105XXX
Salve sono una ragazza di 24 anni,dall'estate scorsa mi sono stati diagnosticati i condilomi ma non mi è ancora stata data nessuna terapia in quanto la mia ginecologa ha preferito prima curare una brutta piaghetta e un infezione.Prima di procedere con la terapia però l'esito del pap-test era: reperto infiammatorio con cellule metaplastiche.Che cosa vuol dire?era solo dovuto all'infezione?Comunque dopo aver terminato la terapia qualche giorno fa mi sono recata nuovamente alla visita ginecologica la piaghetta è sparita così anche l'infezione,ma è rimasto ancora il problema condilomi.Sono comunque piccolissimi infatti io non mi ero accorta di nulla e la dottoressa dice che stanno regredendo,non mi ha dato nessuna cura ma mi vuole rivedere fra qualche mese.Quale sarebbe la migliore terapia per questo mio problema?Non ho ancora avuto rapporti con il mio ragazzo però c'è stato comunque un contatto e lui da qualche settimana ha il pene arrossato con un edema attorno all'orifizio uretrale e avverte prurito e dolore al tatto.Ha usato delle creme antimicotiche ma non hanno portato a nessun risultato ed ora siamo in attesa del risultato del tampone uretrale.E' possibile che sia infetto anche lui da condilomi anche solo per contatto?come si deve fare per scoprirlo?E se lui non ne è affetto dovremmo avere sempre rapporti con il profillattico? Oltetutto lui non sà niente di questa mia situazione e non sò come la potrebbe prendere per questo vorrei sapere se ha questo problema a causa mia. Vi ringrazio in anticipo distinti saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

mi sembra molto utile per lei a mio avviso e ben sapendo che una condilomatosi DEVE essere curata subito, la lettura del mio articolo divulgativo per gli utenti sul tema dei Condilomi e dell'HPV all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40632

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
Egreggio dott. Laiano sicuramente il suo articolo mi è stato utile per capirne di più sull'argomento, tuttavia siccome un caso è diverso dall'altro, se mi potesse dare delle risposte precise sulle domande che le ho posto sicuramente mi toglierebbe dei dubbi in modo tale da stare più tranquilla visto che la mia ginecologa non è stata tanto chiara.La ringrazio.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

mi sembra molto utile per lei a mio avviso e ben sapendo che una condilomatosi DEVE essere curata subito, la lettura del mio articolo divulgativo per gli utenti sul tema dei Condilomi e dell'HPV all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40632

cari saluti
[#4] dopo  
37478

Cancellato nel 2016
cara signora mi permetto di aggiungere alcune notizie alla risposta del collega laino
lei avrebbe dovuto fare comunque una colposcopia sia per la valutazione del collo uterino sia per questi "condilomi" che ipotizzo localizzati all'introito vaginale.
Molte volte non sono condilomi , che hanno delle caratteristiche ben precise, ma papillomatosi fisiologica vestibolare una variante anatomica normale.
cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

non possiamo dare risposte specifiche su casi che non abbiamo mai visto: posso asserire in termini generali che solo eccezionalmente una condilomatosi multipla genitale femminile può regredire spontaneamente: utile - e lo ribadisco se i dubbi permangono - la visita specialistica Venereologica.

cari saluti