Utente 105XXX
Salve, da circa due mesi avverto una tensione persistente al barccio sinistro (a volte tutte due le braccia) e talvolta mi sento come se mi saltasse un battito del cuore.
Premetto che sono una persona ansiosa, soffro di attacchi di panico, anche se negli ultimi anni si sono diradati molto. In questo perido sono molto stanca, ho una bambina di due anni, sono separata e oltre al lavoro a tempo pieno scrivo per delle riviste la sera, quindi è plausibile che sia un po' stressata. Ho fatto un esame generico del sangue e delle urine che ha riscontrato valori nella norma.
Sono forse leggermente sottopeso (53 chili per 1.72 m di altezza) e ho 38 anni. L'ultima metruazione, cosa molto strana per me, è durata solo un giorno e mezzo, forse indice anche questo di stress. ho già prenotato una visita ginecologica e venerdi andrò dal mio medico per parlare di questa cosa del cuore per vedere cosa fare.

La mia ansia mi porta ad esser eipocondriace forse somatizzare alcuni dolori.
LA mia domanda è: è possibile che in caso di infarto il dolore al braccio sinistro possa persistere per cosi tanto tempo (quasi due mesi)? mi vergogno un po' a fare questa domanda
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, lo stress fisico e mentale cui è obiettivamente sottoposta, le determina i sintomi descritti, che non mi sembrano avere correlazione con una ipotetica attività tranquilla. Stia perciò tranquilla. Saluti