Utente 721XXX
Gentili medici,
ho 36 anni e sono alla 12. settimana di gravidanza e avrei una domanda da porvi.
Tutto sta procedendo bene, solo che c'e' un pensiero che di tanto in tanto mi assilla.
In passato, quando avevo 16 anni ho sofferto di acne fibrocistica grave. A quel tempo feci due cicli di roaccutan durante l'inverno. L'acne e le cisti sparirono per poi ricomparire 10 anni dopo cioe' quando avevo 26 anni.
A 26 anni ripeto roaccutan e non ho piu' avuto problemi.
Quindi ricapitolando, ho preso roaccutan all'eta' di 16 e di 26 anni.
Adesso ne ho 36 e sono incinta. So bene che questo farmaco e' teratogeno se preso in gravidanza e consigliano appunto di programmare una gravidanza alcuni mesi dopo dall'ultima assunzione.
Nel mio caso sono passati 10 anni dall'ultima volta che ho preso questo farmaco. Posso stare tranquilla?
Siccome su internet se ne leggono di tutti i colori (e comunque questo farmaco era stato tolto dal commercio per poi riproporlo), ho letto che alla fine non si sa effettivamente se a lungo termine questo farmaco e' veramente innocuo, che provoca un cambiamento di dna delle ovaie facendo poi partorire un feto deforme anche dopo molto tempo dall'ultima assunzione (cosa assurda credo),che provoca in futuro problemi psichici, attacchi di panico (bah), insomma tutte cose che se non leggevo era meglio ... e visto che sono incinta sono anche piu' ansiosa del normale.
Posso stare tranquilla? Il feto non corre rischi, vero?
Grazie infinite per una vostra risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Certo che di cose assurde ce ne sono su internet!
Gent.le pz
l'unica cosa che deve ricordare, e tante volte la ho ribadita, che LA GRAVIDANZA è GIA' SICURA IL MESE DOPo LA CESSAZIONE DALLA TERAPIA CON ROACCUTANE!
Figuriamoci dopo così tanti anni!
Inoltre l'effetto teratogeno è legato alla attività Vitamina A like del farmaco e NON a mutazioni genetiche , che non ci sono in nessun caso....e attualmente nel suo corpo non ce ne è neppure il ricordo ,del farmaco!.
Non ci pensi più ed auguri!