Utente 105XXX
Buongiorno, mia sorella ad agosto 2008 ha effettuato un ecografia pelvica in cui si evidenziava massa a contenuto misto,disomogeneo a contorni irregolari con vascolarizzazione interni( Esiti da pregressa emorragia?) nel Douglas. nello stesso mese CEA 5,17 e Ca125 35,95. A settembre 2008 ha eseguitoRMN addome inferiore: "...presenza di discreta quota di versamento fluido ad intnsità di segnale disomogeneo come per la presenza di coaguli, apprezzabili anche nei piani di scansione più craniali tra le ansie intestinali; si consiglia integrazione con dati anamnestici, clinico laboratoristici. non si rilevano p.e. solidi strutturati nello scavopelvico.....ndr per il resto". a ottobre ca 125 36,17.Dopo consulto chirugico ha eseguito ulteriore RMN addome completo a novembre:"...pancreas di normali dimensioni; in corrispondenza del processo uncinato e della coda si documentanodue formazioni rispettivamente di 9 e 7mm che risultano entrambe spiccatamente iperintense in t2 ed ipointense in t1 come per contenuto fluido delimitato da sottili pareti senza sepimenti nel contesto;dotto di wirsung non dilatato:quanto alla natura delle suddette formazioni appaiono di verosimile natura cistica ma meritevole di follow up. nello scavo pelvico si reperta discreta quota fluida che in minima parte risale lungo la doccia parietocolica dx fino in sede sottoepatica. Nel contesto del tessuto adiposo preperitoneale sul versante sx a livello di una scansione passante circa 5 cm sopra la sinfisi pubica si rileva formazione ci circa 1,5 cm spiccatamente iperintensa in t2 ed ipointensa in t1 con pareti sottili compatibili con cisti da inclusione peritoneale. Ndr per fegato colecisti,vie biliari,reni milza e utero presenza di qualche follicolo il maggiore dei quali a dx di 1,5 cm. a febbraio 2009 cea 7,48 e Ca125 30,32. la Rmn dell'addome superiore di febbraio conferma la presenza immodificato delle cisti nel pancreas. Mia sorella in tutto questo tempo non ha avuto febbre, soffre di continui mal di pancia e diarrea. Secondo voi il versamento nel douglas può essere determinato da esiti di pregressa pancreatite o diversamente da cosa e cosa fare. Mia sorella nel frattempo non ha avuto febbre o cali ponderali. Ha spesso mal di pancia e diarrea.Non beve alcool, non fuma. Ha 35 anni.E' allergica al lattice e assume il vaccino. Vi ringrazio anticipatamente per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Morena Morelli
28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Signora, è difficile esprimere un parere non avendo la possibilità di visitare la paziente, non conoscendo l’esatto iter clinico (insorgenza e caratteristica dei sintomi ?, sintomatologia acuta (?) che ha indotto valutazione ad agosto 2008 ?, valori ematici pregressi ed attuali ?, valutazione ginecologica ?, etc…) e non avendo la possibilità di visionare gli esami radiologici ed eventualmente ‘discuterne’ con il radiologo (es. lesione annessiale ?, ovaio ?, extra-annessiale ?, rapporti rispetto all’uretere ?, etc…).
Per quanto riguarda le ‘formazioni di verosimile natura cistica’ evidenziate a livello pancreatico ritengo corretto l’indicazione del follow up radiologico (“..Rmn dell'addome superiore di febbraio conferma la presenza immodificata delle cisti nel pancreas…”).
Comunque ritornando alle Sue domande:
- “..secondo voi il versamento nel Douglas può essere determinato da esiti di pregressa pancreatite ?..”; Istintivamente mi sentirei di risponderle con un ‘no’, ma non ritengo di poterle dare una risposta di certezza perché sono troppi di elementi diagnostici/clinici che non conosco.
- “..diversamente da cosa e cosa fare ?..” ; Sempre istintivamente sarei propensa ad approfondire lo studio a carico dell’apparato ginecologico (massa pelvica)
Comunque ritengo che i Colleghi che hanno in cura Sua sorella avranno già considerato tutte le ipotesi diagnostiche e gli eventuali approcci chirurgici (es. laparoscopia esplorativa) e non (es. controlli radiologici).
Inoltre, avranno dato il 'giusto significato' ai valori ematici dei markers, in tal senso le allego il link di un articolo scritto nel sito dal Dott. Salvo Catania
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=39170
Cordialmente
Dott.ssa M.M.Morelli