Utente 105XXX
buongiorno.
mi chiamo alina ed ho 23 anni.da circa 4 mesi soffro di dolori al petto in corispondenza del cuore,che si menifestano all'improviso e in qualsiasi momento della giornata(mentre mi abbasso,mentre rido,mangio o cammino)con fitte di intensità variabile,accompagnate talvolta da formicolio al braccio(sempre il sinistro),senso di nausea,difficoltà di respirazione.dopo un controllo al pronto soccorso(elettrocardiogramma ed RX)con risultati che non interessavano aspetti cardiologici,mi sono stati diagnosticati dolori intercostali.ho poi effettuato una visita da cardiologo ,anch'essa negativa ai problemi cardiologici e mi è stata prescritta una cura di Benexol(2 al di).portata avanti la cura ormai da 3 mesi,continuo ad avere dolori,piccole fitte che vanno e vengono,o dei crampi che vanno dall'ascella fin sotto il seno che durano anche una decina di minuti.ultimamente era comparso un'altro sintomo che consisteva in una specie di groppo alla gola,durato fortunatamente solo un paio di giorni.ora non so se c'entra qualcosa col dolore al petto ,ma chiede gentilmente anche la sua opinione dato che fin'ora mi sono solo sentita ripetere che il cuore va bene e che son solo dei dolori intercostali(cosa che dovrebbe tranquilizzarmi ma la durata dei dolori mi fa davvero preoccupare), che però non riesco in nessuna maniera a farli passare ,a volte diminuisce l'intensità del dolore ma in questi 4 mesi non è mai passato almeno per un giorno intero.La ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ercole Tagliamonte
24% attività
0% attualità
12% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
i dolori che lei descrive, non sembrano essere di pertinenza cardiaca, per diverse caratteristiche come la sede (all'emitorace sinistro), la tipologia (ha parlato di "fitte"), la durata e la modalità di insorgenza.
Effettivamente la natura di tipo "nevritico" di tali dolori appare la più probabile.
Potrebbe essere utile effettuare anche una radiografia della colonna vertebrale, per valutare eventuali risentimenti a questo livello.
Se confermata la natura infiammatoria di tali dolori, un trattamento antiinfiammatorio potrebbe agire significativamente sulla sintomatologia.
[#2] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dr,era proprio quello che mi sono dimenticata di dirle,del fatto che ho una leggere scoliosi alla parte bassa della colonna vertebrale ma che però non mi ha mai creato dei problemi particolari a parte un pò di mal di schiena.Per quanto riguarda gli antiinfiamatori alla prima fitta avuta,ero andata al pronto soccorso mi avevano prescritto una cura di 1 settimana di Nimensulide che non mi aveva dato alcun miglioramento .
Vorrei se per lei non è troppo disturbo raccontli in poche parole quale potrebbe essere per me la causa: 5 mesi fa pitturando il soffitto di casa,ero sulla scala ,tenendo tutto il mio peso(75kg..)con il braccio sinistro.La posizione è durata circa una mezz'oretta,dopodiche appena scesa ho sentito un dolore particolare alla spalla sx che non saprei neanche descriverglielo,ma comunque per il giorno dopo era già passato con un piccolo massaggio.Poco tempo dopo ho avuto la prima fitta che è stata la più forte che abbia avuto.Non so se può c'entrare qualcosa ma io penso tanto che sia stato per quello anche perche ora non posso neanche più dormire con la mano sopra la testa o comunque tenerla lazata a lungo che mi fa male.La ringrazio della sua gentilezza e speriamo che si riesca a capire la causa di questi dolori.
cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Ercole Tagliamonte
24% attività
0% attualità
12% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
quello che scrive confermerebbe l'ipotesi che i dolori abbiamo una natura infiammatoria. La minesulide in questi casi può essere una terapia troppo blanda.
I problemi alla spalla sembrano invece dovuti ad una periartrite scapolo-omerale. Le consiglierei vivamente di sottoporsi ad una consulenza ortopedica.
Cordiali saluti