Utente 162XXX
Vi scrivo per avere da Voi un parere preventivo riguardo lo spermiogramma effettuato dal mio compagno ieri.
Premetto che il mio compagno ha 45 anni e gli è stato diagnosticato varicocele sinistro medio-grande(con ecodoppler) e deve sottoporsi a circocisione per balanopostite con fimosi.
I risultati dello spermiogramma sono i seguenti:
Esame morfologico:
quantità: 5,00 ml pH: 7,30 Colore: Biancastro Consistenza: Aumentata
Coagulo sperma fresco: presente Fluidificazione: completa a 30'
Esame microscopico:
emazie: assenti leucociti: rari Agglutinazione dei nemaspermi: assenti
nemaspermi/ml: 2.000.000 nemaspermi totali: 10.000.000
cellule rotonde: 1.000.000
Spermiocitogramma:
nemaspermi a morfologia fisiologica: 50% a morfologia patologica: 50%
cellule della spermatogenesi :7% Leucociti:2%
Esame del liquido seminale:
motilità dei nemaspermi dopo 1 ora: 20% con movimenti progressivi: 20%
con movimenti in situ: 10% motilità nemaspermi dopo 3 ore: 5%
SPERMATOZOI VITALI (eosina test): 40%
Negativo a urinocoltura e a esame colturale del liquido seminale.
Credo, per il poco che sò che il quadro non è roseo, inoltre incontro non poche difficoltà ( forse perchè ho 26 anni e non voglio precludere la strada a me stessa e al mio compagno) nel capire cosa sia la cosa migliore da fare.
Vi ringrazio molto per la pazienza ed in attesa di una Vostra risposta, che mi servirebbe anche da sedativo, vi ringrazio ancora e vi saluto
Annalisa

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,
da un solo esame del liquido seminale non si giunge mai ad una conclusione diagnostica. Prima è bene ripetere l'esame possibilmente presso un Centro che segue le indicazioni dateci dall'OMS (valutazione della motilità anche alla seconda ora e parametri ristretti nella valutazione della morfologia ) e poi il passo successivo è quello di consultare un andrologo ,esperto in patologia della riproduzione umana , per cercare di fare una diagnosi precisa e quindi impostare una corretta terapia.
Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 162XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio per la celere risposta ma per precisare vorrei dirle che ho omesso informazioni forse indispensabili.
Cioè:
nemaspermi con anomalie della testa: 25%
nemasperni con anomalie del collo:10%
nemaspermi con anomalie della coda:15%
Sulla motilità:
motilità dei nemaspermi dopo i ora: 20%
con movimenti progressivi:10%
con movimenti in situ:10%
So che non è possibile una diagnosi ma vorrei sapere se con i problemi di varicocele e questo esame è possibile avere figli naturalmente o dobbiamo ricorrere alla fecondazione assistita.
Grazie di cuore.
[#3] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
se al prossimo spermiogramma dovesse riconfermarsi la stessa qualità seminale come le è stato già detto è indispensabile rivolgersi ad un Andrologo al fine di valutare e confermare la presenza di patologie correggibili dell'apparato riproduttivo.
Quello che le consiglio è di prendere comunque in considerazione anche la possibilità di ricorrere ad una fecondazione assistita. Le dico questo perchè se il punto di partenza sono 2milioni di spermatozoi di certo anche operando un voluminoso varicocele le possibilità di migliorare ci sono, ma di raggiungere dei valori seminali che consentano una gravidanza spontanea non sono altissime. La sua età per contro è ottimale in vista di eventuali cicli di PMA.
Lo spermiogramma lo prenoti in un Centro di Sterilità perchè il risultato è certamente più attendibile.
Temo infatti che sia improbabile che abbia, con 2 milioni di sperm./ml, una motilità del 20% e il 50% di forme normali.

Un cordiale saluto
Ci tenga informati
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,
gli ulteriori dati sul liquido seminale che ci fornisce purtroppo non ci danno elementi importanti per cambiare la nostra valutazione . Confermo l'importantza di ripetere l'esame del liquido seminale e poi di consultare un esperto andrologo. Comunque , se desidera avere informazioni più dettagliate su questo tipo di problematiche , può consultare il facile MANUALE , SCRITTO ,DALLA DRA ELISABETTA CHELO "QUANDO I FIGLI NON ARRIVANO" CIC EDIZIONI INTERNAZIONALI, ROMA.
Un cordiale saluto..
[#5] dopo  
Utente 162XXX

Iscritto dal 2006
Gentili Dottori,
Vi ringrazio per i chiarimenti,sicuramente verrà ripetuto l'esame presso un centro specializzato (ne conoscete qualcuno a milano?)per verificare la veridicità delle precedenti analisi; la prossima settimana però abbiamo già fissato un appuntamento con l'andrologo che aveva consigliato al mio compagno queste analisi, per fare prima la circoncisione (!!) anche se ora ho un pò di perplessità sull'operato della struttura ( San pio X- Milano).
cosa ne pensate?
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
purtroppo non conosco l'Andrologo della Pio X. Credo ce ne siano diversi e molti specialisti milanesi utilizzano quella struttura solo per eseguire interventi chirurgici oltre a fare consulenze specialistiche. Comunque , se desidera un indirizzo in Milano dove fare un esame del liquido seminale attendibile , può rivolgersi al Centro Medico Cerva o Centro Italiano Fertilità e Sessualità in via Cerva 25 , telefonando al seguente numero telefonico 02 76021136.
Ancora un cordiale saluto.
[#7] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
credo che presso le Strutture Universitarie ed Ospedaliere Milanesi esistano Laboratori di Seminologia all'avanguardia come qualità, attendibilità e controlli di qualità. Nel rispetto della professionalità di tutti. Questo è un Forum pubblico. Non dobbiamo dimenticarlo. Nella casella postale privata di Medicitalia si può consigliare tutto a tutti...centri privati...amici...conoscenti...letture...nel forum non lo trovo assoluatamente corretto.
In sostanza è la stessa cosa che rispondo sempre quando qualcuno mi chiede il nome di un Collega bravo e fidato in Forum pubblico...
Ci mancherebbe altro! Mai e poi mai farei attestato pubblico di particolare competenza e capacità professionale, anche se si trattasse di un amico fraterno... Non lo troverei corretto nei confronti di chissà quanti altri Colleghi altrettanto capaci e coscenziosi, colpevoli solo di non essere conosciuti dal sottoscritto !!!!!
Ci tenevo a precisare.
Auguri affettuosi e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#8] dopo  
Utente 162XXX

Iscritto dal 2006
Gentili Dottori,
la Vostra cortesia mi ha reso molto più forte e convinta nell'affrontare questa situazione e per questo vi sono grata.
Mi dispiace di aver creato screzi ma non era mia intenzione, volevo solo avere una "certezza" in più sulle strutture milanesi.
Approfitto ancora della vostra cortesia per domandare un'opinione sulla possibilità di operarsi di varicocele. Dalle informazioni a mia disposizione so che non sempre porta a miglioramenti! Cosa mi consigliate?
Grazie grazie grazie
[#9] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
la correzione chirurgica del varicocele è fonte da sempre di discussioni tra Specialisti della Medicina della riproduzione; tuttavia, come già le avevo precedentemenete scritto, è difficile dare delle percentuali di miglioramento. Nel caso di suo marito se il punto di partenza sono 2 milioni di spermatozoi per ml sarebbe scorretto dirvi che dopo l'intervento possa raggiungere i 20 milioni ml e una qualità (motilità e morfologia sufficienti per una gravidanza spontanea o semplici inseminazioni intrauterine.
Non dico che non deve tentare, assolutamente, ma si deve pensare in questi casi, se la coppia lo desidera ovviamente, lavorare in "parallelo". Significa che mentre il marito si sottopone alla correzione chirurgica del varicocele la moglie comincia il suo percorso in un
[#10] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
la correzione chirurgica del varicocele è fonte da sempre di discussioni tra Specialisti della Medicina della riproduzione; tuttavia, come già le avevo precedentemenete scritto, è difficile dare delle percentuali di miglioramento. Nel caso di suo marito se il punto di partenza sono 2 milioni di spermatozoi per ml sarebbe scorretto dirvi che dopo l'intervento possa raggiungere i 20 milioni ml e una qualità (motilità e morfologia sufficienti per una gravidanza spontanea o semplici inseminazioni intrauterine.
Non dico che non deve tentare, assolutamente, ma si deve pensare in questi casi, se la coppia lo desidera ovviamente, lavorare in "parallelo". Significa che mentre il marito si sottopone alla correzione chirurgica del varicocele la moglie comincia il suo percorso in un
[#11] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Centro di sterilità. Se a sei mesi dall'intervento, al controllo dello sperma, ci saranno ottimi risultati allora la strada andrà in un senso; viceversa se non vi saranno cambiamenti radicali lei è già a posto per eventuali cicli di fecondazione assistita. In questo modo si evitano perdite di tempo inutili.

Un cordiale saluto
[#12] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
occorre tenere ben presente che la correzionme di un varicocele, indipendentemente dalla tecnica adottata, non può riportare indietro l'orologio biologico, ma può solamente stabilizzare e "fotografare" si spera per sempre la situazione presente al momento dell'intervento.
Nella mia personale esperienza, tuttavia, ho sempre notato la possibilità, dopo intervento, di un variabile miglioramento del numero degli spermatozoi, e soprattutto della loro mobilità e della loro morfologia. Cosa direi determinante non solo ai fini della definizione dello stato di fertilità, ma anche per essere ben preparati ad intraprendere il lungo ed a volte complesso cammino verso l'ottenimento di una gravidanza medicalmente assistita.
Operare il Suo compagno non vuol dire quindi promettere risultati impossibili nè la certezza di un concepimento naturale. Significa migliorarne la qualità del seme, al massimo possibile.
Auguri affettuosi per la realizzazione del Vostro desiderio.
Cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,
mi ripeto, ma a questo punto rimane comunque indispensabile avere un altro esame attendibile del liquido seminale per capire da dove si parte . Se poi il numero di spermatozoi è ancora al disotto dei 5 milioni per ml potrebbe essere utile , prima dell'eventuale intervento, ad esempio una attenta valutazione citogenetica .
Ancora un cordiale saluto.