Utente 105XXX
salve
è circa 2 anno ke con mia moglie cerchiamo di avere un figlio, io ho 34aa lei 35aa. HO FATTO LO SPERMIOGRAMMA CON 7GG DI ASTENSIONE DAI RAPPORTI CHE PRESENTA QUESTI VALORI:
- VOL 3 ML
- N. DI SPERMATOZOI(TSC). 81,4M/mL
- ph 9
- fluidificazione del coagulo presente e viscosità nella norma.
- FORME MOBILI DOPO 2 h dall'emissione 39,3%
- FORME CON MOTILITà PROGRESSIVA: 29,5%
- FORME CON MOTILITà NON PROGRESSIVA 9,8%
- FORME IMMOBILI 60,7
- FORME NORMALI 26,4
- N. DI SPERMATOZOI MOBILI 32M/ml
- MOTILITà PROGRESSIVA: 24 M/ml
- N. DI SPERMATOZOI IDONEI ALLA FECONDAZIONE 12,4M/ml
- velocità di progressione 10 mic/s
- totale spermatozoi nell'eiaculato. 244,2 M
- totale spermatozoi mobili 96M
- totale spermatozoi progressivi 72 M
- totale spermatozoi idonei alla fecondazione 34,2 M
- indice di MOTILITà NEMASPERMICA :111
ESAME COLTURALE NEGATIVO.
questo invece è quello che ho fatto l'anno scorso con 4 giorni di astinenza dai rapporti:
VOL 3 ML
- N. DI SPERMATOZOI(TSC): 18,6 M/ml
- ph 9
- fluidificazione del coagulo presente e viscosità nella norma
- FORME MOBILI DOPO 2 h dall'emissione 89,8%
- FORME CON MOTILITà PROGRESSIVA: 72%
- FORME CON MOTILITà NON PROGRESSIVA 17,8%
- FORME IMMOBILI 10,2%
- FORME NORMALI 39,2%
- N. DI SPERMATOZOI MOBILI 16,7M/ml
- MOTILITà PROGRESSIVA: 13,4 M/ml
- N. DI SPERMATOZOI IDONEI ALLA FECONDAZIONE 8,2M/ml
- velocità di progressione 12 mic/s
- totale spermatozoi nell'eiaculato. 55,8 M
- totale spermatozoi mobili 50,1M
- totale spermatozoi progressivi 40,2 M
- totale spermatozoi idonei alla fecondazione 24,6M
- indice di MOTILITà NEMASPERMICA :178
Ma il ph basico a 9 che significa può essere la causa del mancato concepimento? Che ne pensa ? io e mia moglie abbiamo rapporti non potretti ormai da 2 anni rispettando i giorni di fertilità 10^ 12^ 14^etc giorno ma niente. pure lei ha fatto quasi tutti gli accertamenti ginecologici con quadri ormonali normali, tube pervie , per cui è un pò strano che ancora non ci siamo riusciti. Che ne pensa? attendo cordiale risposta con qualche consiglio e cosa poter fare!grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,i due spermiogrammi esprimono valori estremamente diversi tra di loro e non sono in alcun modo giustificabili dai giorni di astinenza...Ho la sensazione che il problema sia gestito dal solo ginecologo,in quanto non fa alcun cenno a visite andrologiche.E' questo il modo migliore per affidarsi alla casualita' e,quindi,perdere tempo prezioso.Ci aggiorni dopo la visita andrologica.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio per la celerità della risposta! si ,effettivamente non ho parlato di andrologo perkè non ci sono stato!ma in attesa di contattare un andrologo e non capendo lo stesso questa diversità dei 2 spermiogrammi fatti tra l'altro nello stesso laboratorio, questa diversità è negativa o positiva? mi devo preoccupare ? e da cosa può dipendere?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

segua il consiglio del collega Izzo, non perda altro tempo prezioso e consulti in diretta una andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.

Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com



[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

non è sempre facile confrontare due esami del liquido seminale senza conoscere il paziente ed averlo potuto visitare.
Consulti uno specialista andrologo, a Catania alla Andrologia della Urologia della Università ne troverà di validi
cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

oltre alle corrette indicazioni già ricevute, se desidera poi avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52214.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com