Utente 552XXX
salve a tutti.
avrei una domanda.
da un 2/3 anni ho fastidio al testicolo sx...ho fatto una ecigrafia l anno scorso in cui mi è stato diagnosticato un idrocele nel ts sinistro.
poi ne ho fatta un'altra 2 mesi fa in cui la diagnosi è stata di un leggero varicocele sia a sin che a destra.
vado dall urologo che a sua volta mi diagnostica mobilità del testicolo sn volendo operabile nel caso continui a dare fastidio.mi sono fatto mettere in lista per l intervento(visto che non vogli continuare ad avere questo fastidio, che continuo ad avere)

i sintomi sono fastidio al testicolo sn al tatto e anche senza toccarlo.fastidio all inguine.

di solito è "opaco" come fastidio..nel senso che mi sento leggemrente piu appesantito rispetto al ts destro..però non è cosi intollerabile.
invece quando sono sessualmente più attivo(esempio per un 3 o 4 gg eiaculo 2 volte per gg) al 5 gg cominicia a farmi più male.e volendo ad eiaculare riesco, ma mi fa comunque male al testicolo soprattutto appena prima e dopo aver eiaculato. in seguito mi sento il testicolo molto più appesantito nei gg seguenti e poi ritorna quel fastidio leggero (se in quei giorni non ho attivià sessuale, altrim il fastidio persiste un po di piu)

può quindi trattarsi di testicolo mobile?o potrebbe essere qualcos'altro?

grazie mille
cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,se vi é un retrattilismo testicolare documentato da una diagnosi rigorosa,l'intervento di fissazione può essere risolutivo ma,viceversa,considerate le diverse valutazioni avute dai colleghi che l'hanno visitata,nutro delle leggittime perplessità al riguardo.
Alla luce di ciò non trovo elementi decisivi per consigliarLe via mail qualcosa di diverso da quanto hanno proposto i colleghi "dal vivo".Si allotani dal web e segua il collega che Le ispira maggiore fiducia...Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 552XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio per la risposta

ad avermi visitato è stato un urologo e basta. le diagnosi precedenti erano quelle che ho letto nel foglio insieme all ecografia

in precedenza(3/4 anni fa) avevo avuto una torsione del testicolo.
toccandolo sentivo che non era in asse e non era rilassato come il destro.bensi piu rigido.


mi è stata fatta una visita e basta.e tra l altro (cosa che mi ha turbato un po)non ce ne sara una prima dell intervento.quindi o è un urologo superficiale o è sicuro della diagnosi, anche se non avendo molto ascoltato i sintiomi che presento(si è limitato all ecografia e a visitarmi)sono un pò turbato

quindi, partendo dal presupposto che è normale che faccia un' altra visita (magari da un altro urologo)

quel che vorrei sapere è se i sintomi da me descritti nel precedente intervento hanno a che vedere con la mobilità del testicolo.

mia colpa se mi sonoi svelgiato in quest ultimo anno per risolvere un problema che mi porto dietro da 3/4...però nonostante sia un fastidio(che diventa dolore di rado).sono stanco e vorrei sistemare la cosa al più presto

la ringrazio per la disponibilita
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...una visita ed un ecodoppler sono sufficienti ad escludere una sofferenza testicolare legata ad una torsione.Le assicuro che,in presenza di microtorsioni,é improbabile che trascorrano 3-4 anni senza ricorrere ad una visita specialistica.Ci aggiorni dopo il prossimo controllo.Cordialità.