Utente 106XXX
Salve, sono un ragazzo di 23 anni,gioco a calcio,mi è stato diagnosticato un trombo alla vena succlavia sinistra..., circa un anno fa(aprile08)dopo la partita della domenica sono tornato il martedì al campo a fare l allenamento e avevo il braccio gonfio, mi si gonfiava sempre più e diventava più scuro...sono andato in ospedale e mi hanno ricoverato e diagnosticato questa trombosi...mi hanno dato il sintrom per 3 mesi e mi hanno interrotto la cura a luglio 08 per riniziare la preparazione atletica..ma il braccio mi dava fastidio e mi hanno interotto lattivita agonistica con una cura di 6 mesi di sintrom...dopo questi sei mesi mi hanno dato una cura con proendotel...il mio problema è quello che i dottori,che mi hanno visitato,hanno ipotizzato diverse cause:un trauma, la sindrome dello stretto toracico,vi chiedo gentilmente un vostro consiglio.
.è giusta questa cura???
potrò riprendere la mia attivià agonistica per luglio??'
... vi ringrazio...
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Ritengo che l'orientamento dei Sanitari che la stanno curando sia giusto. Mi permetterei solo di consigliare, se non è stato già fatto, uno sceening coagulativo per la ricerca di eventuale stato trombofilico (eccesso di coagulazione).
[#2] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
La rigrazio...volevo porle altre domande....questo esame lo posso effettuare durante la terapia???..o al termine della cura???...ma secondo lei posso tornare a giocare per la nuova stagione???...è una malattia che ha una sua fine,o me la portero per sempre???
grazie mille