Utente 106XXX
Buongiorno, sono una giovane donna di trent'anni e da qualche mese mi è capitato qualche volta che il dito medio della mano sinistra perdesse completamente i segni vitali.
Non avendo alcuna competenza in campo medico proverò a spiegare quanto mi accade.
Gli episodi sono lontani nel tempo e in situazioni differenti anche se il più delle volte ero alla guida.
I sintomi sono: un iniziale formicolio seguito da un mancato afflusso di sangue al dito che diventa pallido e insensibile. Dopo una prolungata stimolazione tramite sfregamento ritorna normale.
Se poteste darmi qualche possibile causa di questo disturbo ed un'indicazione dello specialista a cui rivolgermi per evitare inutili esami andando per tentativi.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Riccardo Busa
28% attività +28
4% attualità +4
12% socialità +12
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Egr. Utente,
le faccio i miei complimenti per l'abilità desctittiva dei suoi sintomi! La tipologia dei sintomi con associazione di formicolio, insensibilità e pallore del dito scatenati da una posizione prolungata dell'arto superiore in sospensione (alla guida) fa pensare ad una condizione di sofferenza compressiva delle strutture vascolari e/o nervose dell'arto superiore. Non ho ben capito se i suddetti sintomi sono frequenti oppure si verificano solo occasionalmente.
Se si tratta di eventi frequenti e soprattuto ingravescenti, gli esami che lei dovrebbe sostenere, oltre ad una visita specialistica accurata sono: Esami ematici di routine, radiografia del rachide cervicale e del cingolo scapolo-omerale (spazio costo-claveare), studio ECODOPPLER dell'arto superiore sinistro (comprese le arterie succlavia ed ascellare). Esame elettro-miografico di studio conduzione sensitivo-motoria dei nn. mediano ed ulnare. Queste indagini sono una base per poter "orientare" la diagnosi e quindi il trattamento. Smetta di fumare!
[#2] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Eg. Dottore,
la ringrazio molto per la sua risposta e soprattutto per il consiglio (giustissimo anche in assenza di informazioni al riguardo), che provvederò a seguire e non solo per risolvere questa problematica!
Se potesse ancora gentilmente dirmi a quale specialista (ortopedico, chirurgo o altro) rivolgermi le sarei molta grata.
[#3] dopo  
Dr. Riccardo Busa
28% attività +28
4% attualità +4
12% socialità +12
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Egr. Utente,
può tranquillamente rivolgersi al Suo Medico Curante per la richiesta dei vari esami, quindi potrà consultare un Chirurgo Vascolare per eseguire l'ecodoppler. Se risultassero presenti alterazioni all'esame EMG potrà consultare l'Ortopedico o il Chirurgo della mano!
Bisogna procedere per gradi ed avere molta pazienza...
Cordiali Saluti!
[#4] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio molto per le tempestive risposte e per i preziosi consigli.
Cordiali saluti