Utente 103XXX
Gentile dottore,
vorrei avere qualche notizia sulle statine (Crestor). Vorrei inoltre sapere se prima di assumere tali farmaci, oltre ad una dieta appropriata, non sarebbe meglio provare ad assumere prodotti anticolesterolo diversi come per esempio Armolipid. Ho avuto un ictus emorragico da ipertensione. Ora sono in cura con antiipertensivi ed in piu' dovrei assumere il Crestor perche' dalle ultime analisi del sangue il livello del colesterolo totale e' di 221, l'HDL 57. l'LDl 127. Seguo una dieta iposodica e povera di grassi.
So che le statine sono utili nel caso di infarto o ictus ischemico, ma sono utili nel caso di ictus emorragico?Vorrei inoltre sapere se influiscono sulla coagulazione in quanto sono affetta da un Von Willebrand modesto.La stessa domanda comprende anche gli altri tipi di anticolesterolo, in particolare quello che le ho citato che e' base di acido folico, coenzima Q10 ed altre sostanze quali il lievito rosso.
Grazie in anticipo e cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente
le statine al momento rappresentano la terapia elettiva per problemi come i suoi
[#2] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dottore la ringrazio per la risposta, ma ho timore ad iniiare una terapia con le statine per gli effetti collaterali di cui ho sentito parlare. Ho letto che se il rapporto fra colesterolo totale e HDL (Colesterolo totale /HDL) non supera 5 (ed il mio e'3,9 circa) va bene. Non pensa che con una dieta rigorosa potrei cercare di gestire il mio colesterolo? In piu' le chiedo se e' vero che le statine sono farmaci pesanti.
Un sentito grazie
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente
la dieta è la prima cura!I farmaci che abbassano il colesterolo vengono aggiunti quandio la dieta non ce la fa da sola