Utente 106XXX
Buonasera, ho letto le varie testimonianze a riguardo e vorrei presentare il mio caso. Sono una ragazza di 24 anni e da più di 6 mesi ormai, soffro di intertrigine inguinale: forte prurito ad inguine e vagina, rossore, bruciore; mi sono provocata anche delle lesioni per il troppo grattarmi e mi ritrovavo gli slip, in corrispondenza delle parti arrossate, di un liquido di colore verde e maleodorante. Mi hanno prescritto di tutto: peravil, travocort pomata, ciproxin 1000 per curare l'infezione da enterococchi che avevo (ma che non era la causa dei miei sintomi), ribrotex e tinset + fucidin crema e fucidin H (che mi hanno dato sollievo), osmin idra e miclast 1% che mi hanno peggiorato la situazione e ora di nuovo fucidin, alterno una settimana la crema normale e l'altra la fucidin H. Apurato che non è una micosi e non ho una minima allergia (risultati avuti oggi dopo i test sulla schiena con patchs), il problema dopo tutto questo calvario è : STRESS. L'infezione mi ha colpita nel mese di settembre in un periodo di forte stress che continua ancora causa università. Devo continuare con queste creme o è meglio non curarmi per un pò? Fermo restando che andrò comunque dalla mia dermatologa. Grazie, giulia
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

di sicuro la sede telematica priva di visita diretta non può superare alcuna teoria ed ipotesi diagnostica fatta realmente: posso solo asserire che le grandi pieghe cutanee possono celare diverse e dissimili situazioni patologiche non sempre riassumibili in quelle comunemente conosciute; in altra maniera la scienza dermatologica non avrebbe luogo di esistere.

Utile quindi riprodurre il controllo dermatologico con lo specialista di sua fiducia per chiairire bene questa vicenda.

cari saluti