Utente 106XXX
Preg.mi dott.ringraziandoVi del prezioso servizio sottopongo problema sperando di susscitare v/s interesse per maggior comprensione nella scelta dello specialista per effettuare se necessario le cure del caso.Vivo a Bo, 49 anni, 87 Kg h183, sono donatore di sangue e non ho mai avuto problemi di salute ho sempre praticato sport non a livello agonistico. Da luglio us mi sono reiscritto in palestra per rimettere in ordine un fisico che tendeva a allargarsi sopratutto nel giro vita, pesavo 95 kg.A gennaio in esecuzione della prima serie di esercizi che implicano l'impiego dei grandi muscoli delle gambe ho notato che sopraggiungeva un senso di mancamento accompagnato da debolezza accellerazione spropositata del ritmo cardiaco, durante l'esecuzione di altre attività ginniche non si presenta problema.1 mese fa durante spinning al culmine dello sforzo, nel pedalare in piedi sulla bici, ho avvertito lo stesso sintomo in aggiunta dei forti dolori al torace per cui rallentando l'allenamento ho cominciato a prestare maggior attenzione a quanto il mio corpo mi stava segnalando forse per stanchezza o iperattività. Ho cominciato ad avere sensazioni di debolezza nel salire un piano di scale o nel fare movimenti che richiedevano impiego di un pò di forza, ad avvertire affanno e giramenti di testa accompagnati dal solito senso di vertigine e dall' immediata tachicardia.Nello stesso periodo ho notato anche una perdita di forza e di mantenimento dell'erezione durante i rapporti sessuali con la mia compagna fino a arrivare a provare la stessa sensazione dolorosa al cuore di cui allo sforzo dello spinning anche alla fine del rapporto sessuale tanto da farmi seriamente preoccupare.2 sett fa di sera ho cominciato ad avvertire sensazioni di oppressione e dolore al torace e controllate le pulsazioni che oscillavano a riposo fra 110/130 in aggiunta senso di svenimento e vertigine nonchè irritazione ansiosa derivante dalla situazione venivo accompagnato in unità di P. Soccorso ove da effettuato ECG e misurazione della PA che tendenzialmente nel mio caso è sempre a livelli piuttosto bassi, non veniva rilevata situazione di pericolo e mi veniva prescritta una visita una settimana dopo ECG sotto sforzo.L'indomani analogo sintomo con aggiunta di sensazione di caduta e ansia nonchè tremori e continui sbadigli. nuovo ric in unità di P Socc ove oltre agli acc-ti già effettuati il giorno prima vengono prelevate più unità di sangue per la ricerca dui enzimi che segnalino eventuali infarti o angine il tutto con esito sempre negativo.Anche l'ECG SF ha dato esito negativo ma da circa un mese indossando il cardiofreq noto che il mio cuore viaggia a 100 bpm sempre,anche se stò tranquillo, la frequenz scende solo la notte e al risveglio è circa 70.Effettuati esami del sangue tutto nella norma compreso Tiroide e testosterone 2,6. Mentre tutti mi dicono che stò bene ?? mi chiedo se sia normale avere sempre il cuore a livello quasi aerobico e mi preoccupo. grazie






Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, vista la negatività degli esami cardiologici cui si è sottoposto, on line mi risulta difficile azzardare patologie a livello cardiaco. La sua sintomatologia, a parte la tachicardia, potrebbe anche essere legato ad alterazioni glicemiche, o ad eventuali stati anemici, ma tale ipotesi decadono se ha effettuato anche controlli ematochimici recenti. Le proporrei di sottoporsi comunque ad un Holter ECG, se negativo, non escluderei la natura ansiosa dei suoi disturbi.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Ringrazio per la cortese e sollecita risposta.

Nel caso in cui la frequenza cardiaca permanga alta 90/110 bpm anche per il solo movimento da semplice camminata è corretta l'assunzione di 10/20 goccie di lexotan una volta al dì per ottenere il rallentamento? posso avere effetti negativi?

Ho dimenticato di segnalare che soffro anche di artrosi cervicale può essere collegabile al disturbo?

In ogni caso effettuerò quanto prima l'esame consigliatomi riservandomi di far conoscere l'esito.

con l'occasione porgo distinti saluti e ringrazio.
[#3] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Ringrazio per la cortese e sollecita risposta.

Nel caso in cui la frequenza cardiaca permanga alta 90/110 bpm anche per il solo movimento da semplice camminata è corretta l'assunzione di 10/20 goccie di lexotan una volta al dì per ottenere il rallentamento? posso avere effetti negativi?

Ho dimenticato di segnalare che soffro anche di artrosi cervicale può essere collegabile al disturbo?

In ogni caso effettuerò quanto prima l'esame consigliatomi riservandomi di far conoscere l'esito.

con l'occasione porgo distinti saluti e ringrazio.


scritto mercoledì 25 marzo 2009 - ore: 12.08.36

^modifica testo^ replica #2 - Segnala allo staff

[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
A volte anche deboli dosi di ansiolitici, risultano utili in casi di tachicardia inappropriata. Esegua l'esame e non si preoccupi eccessivamente di un problema, che spesso lo stato ansioso esacerba notevolmente.
Saluti