Utente 184XXX
Salve,a tutti vorrei chiedere un parere piu' che un consulto di cui so bene per via telematica quanto sia ddifficile fare diagnosi precise,sono un ragazzo di 23 anni quasi 24 anni ed è da quando ho 15 anni che soffro di acne comedonica sul viso e sulle spalle,per me da 16 anni la vita è cambiata,da persona estroversa quale ero piena di vita,e di voler stare insieme agli altri ( ragazze,amici) sono diventato introverso e chiuso in me stesso,mi ricordo che durante il superiore andare a scuola la mattina era catastrofico,farmi la barba non ne parliamo,il viso sempre rovinato e pieno di cicatrici,e non rispiarmiandomi nemmeno i complimenti dei miei amici piu' vicini ,'' bastardi'' che mi facevano notare tutto cio facendomi sentire uno schifo.
Mi affligeva il fatto di guardarmi in giro e vedere ragazzi normali,che magari non si preoccupavano neanche di guradarsi allo specchio se non per pettinarsi,o farsi la barba,mentre io passavo ore nel bagno a cercare di rimuovere tutti i comedoni che riuscivo,schiacciandoli o cercando di asportarli con un ago,non vi dico le cicatrici a cui sono andato incontro....
VENIAMO OGGI A DISTANZA DI QUALCHE ANNO,ad oggi il mio viso è ancora ricoperto da comedoni specialmente in fronte,di cui costantemente ora dopo ora si formano,pelle GRASSISSIMA,su fronte guancie e naso.
Non riesco a non toccarli per cui ancora schiaccio di continuo i comedoni su fronte,e guancie,e poi sono costretto nelle ore successive a fare una lampada,( pero' con protezione) che per qualche ora mi fa sentire piu' o meno normale,per tornare il giorno dopo e due al massimo punto e capo formazione continua comedoni,fronte guancie (A MI scuso per non aver precisato una cosa quando mi scoppio' l acne in viso,il dermatologo la chiamo' unilaterale mi sembra in quanto ne sono affetto da allora solo dal lato destro!!!!!!!!) e fronte!!!!
Unica cura in tutti questi anni che feci fu DALACIN T per 6 mesi,ma non mi porto a nessuna guarugione,cosi lascia perdere.
Ad oggi è da settembre che uso AIROL crema o,5% su consiglio dell'ultimo dermatologo che consultai a settembre,ma ad oggi,miglioramenti non ve ne sono stati quindi vi chiedo? E' NORMALE A QUEST' ETA' avere ancora comedoni essendo maschio? che cura posso fare per stabilizzare il problema una volta per tutte? MI hanno parlato del roaccutan ma a priori,non lo assumero' mai.
Non ho alternative in questa vita? devo retare per sempre cosi?
per farvi capire definitivamente l'aspetto visivo che ho è come una teenager di 16 anni,ma io ne ho 24!!!! e sono un ragazzo ! che esami dovrei fare per vedere se qualcosa non va nel mio corpo?! sono stanco di portarmi avanti questa patologia,che ormai d quasi dieci anni non mi fa vivere normalemente come tutti,andare al mare,etcetcec...
mi scuso per la lunghezza ma volevo sfogarmi .grazie fin d'ora per le risposte.
[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
4% attualità
12% socialità
SCAFATI (SA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
Un'acne che va avanti da tanti anni, sicuramente non regredirà con una nostra risposta a distanza, ma cercherò almeno di darLe qualche consiglio utile, con lo scopo di valorizzare la visita specialistica presso il Suo dermatologo e non di sostituirmi ad essa. Una cute seborroica si presenta molto spesso con papule e pustole, anche dopo la classica età adolescenziale. La premitura manuale come Lei stesso ha potuto notare negli anni, non solo allunga i tempi di guarigione, ma talora espone ad un rischio concreto di esiti pigmentari o addirittura cicatriziali. Le lampade abbronzanti non rappresentano la terapia dell'acne. I raggi UVA hanno sicuramente un effetto cheratoregolatore e seboregolatore, limitato però a pochi giorni, passati i quali si ha un effetto rebound (rimbalzo) con aumento della seborrea e peggioramento dell'acne. E' il motivo per il quale, molti pazienti acneici, peggiorano al ritorno di una vacanza al mare, proprio quando i fastidiosissimi "brufoletti" sembravano essere andati via quasi del tutto. Non esistono creme in grado di cancellare definitivamente l'acne dopo poche applicazioni e in molti casi è necessario procedere per gradi. Si affidi al Suo dermatologo di fiducia per valutare la possibilità di abbinare una terapia sistemica con una terapia topica e di valutare nel tempo il tipo di risposta. Contrariamente alla donna, negli uomini il profilo ormonale ha scarso valore. Se per il Suo caso può essere utile un eventuale approfondimento diagnostico, questo glielo indicherà il collega in base alle manifestazioni cliniche in atto al momento della visita specialistica. Lampade abbronzanti e premitura manuale delle pustole, non rappresentano sicuramente il modo migliore per risolvere un tale problema. Ne parli con il Suo dermatologo. Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2006
Ringriandola per la celere risposta,dott Sorbo,capisco bene che con un semplice consulto on-line non potro' guarire,ma mi premeva cercare delucidazioni piu' chiarificatorie o forse solo una speranza che la mia patologia non andrà avanti per sempre!
Il fatto è che mi rendo conto che i dermatologi che ho consultato hanno sottovalutato a mio avviso la mia acne comedonica,dandomi forse cure sbagliate o troppo deboli,appunto la pomata che ho usato fin ad oggi da settembre che contiene tretinoina so che dovrebe portare un miglioramento nel giro di qualche mese,ma ora è 6 mesi che la utilizzo tutte le sere ma effetti benefici non ne vedo !
Purtroppo essendo anche un ragazzo studente non ho molti soldi per poter girare nei vari dermatologi,e per questo ci ho rinunciato dopo l ultima visota a settembre,di provare a consultarmi con qualcun altro,per paura che tanto non mi daranno nessuna cura efficace.
Comunque sia,l'acne quanti hanni deve durare per essere normale?
Grazie ancora comunque,un saluto.