Utente 104XXX
Salve, sono un ragazzo di 25 anni. E' da ormai alcuni giorni che avverto un senso di pesantezza nella zona inguinale e al testicolo destro associato ad un lieve formicolio con lieve irradiazione alla gamba destra. Tale fastidio (di questo si tratta non di dolore) mi sembra apparentemente associato ad un fastidio alla zona lombare bassa della schiena che ho da molto tempo, direi da anni e che si accentua in alcuni periodi per poi ridursi in altri.
Il fastidio che accuso al testicolo è presente durante il giorno e la sera, mentre la notte e al mattino presto scompare. Da oggi, fra l'altro sembra ridotto rispetto ai giorni scorsi.
Ho fatto un'ecografia al testicolo l'11 Agosto 2008 per una cisti autodiagnosticata al testicolo destro (lo stesso del fastidio attuale) da cui risultava la piccola cisti del tutto innocua, la presenza di un lieve idrocele sullo stesso testicolo destro e nulla più.
Da allora la cisti sembra scomparsa, almeno al tatto, e il testicolo non risulta affatto modificato, né appaiono noduli sospetti ad un'autodiagnosi di palpazione.
Aggiungerei che questi tipi di fastidi che ho, periodicamente, si presentano in forme simili (ad esempio nel periodo delle vacanze di natale per tre giorni, poi scomparso).
Infine vi è da dire che da adolescente ho avuto spesso problemi di pesantezza e persino dolore ai testicoli con ipersensibilità della zona inguinale e interno coscia, per lo più a sinistra in quel caso, problemi che furono associati ad un o schiacciamento di un nervo in zona lombare (purtroppo ricordo male la diagnosi che fece un neurologo).
Intanto per sicurezza ho chiesto al medico di famiglia la prescrizione di un controllo andrologico.

Volevo chiedervi se:
1-ritenete opportuna una nuova ecografia scrotale o se avendola fatta in Agosto non vi sono gli estremi.
2-il mio fastidio-pesantezza-formicolio possono dipendere dai problemi di schiena associati ai nervi visto anche il coinvolgimento parziale della gamba.
3- credete sia sensato preoccuparsi per un tumore al testicolo? Ho un precedente in famiglia di un cugino che ha avuto un seminoma in giovane età (fortunatamente perfettamente curato).
4- potrebbe trattarsi di un'ernia inguinale poco sviluppata che non evolve e non scivola?

Grazie mille per i consigli

e compliementi per il vostro utilissimo servizio.




Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
-teoricamente potrebbe anche trattarsi di un'ernia inguinale iniziale;
-la sintomatologia NON è tipica di un tumore testicolare;
-aspetterei il giudizio dell'Andrologo alla visita diretta per decidere o meno sull'opportunità di ecografia.
[#2] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille per le risposte.

Attenderò la visita andrologica.
In realtà la mia "preoccupazione" più importante si era già ridimensionata quando ho realizzato che il fastidio scompare in posizione sdraiata e che si accentua in posizione eretta.
Riguardo alla possibile associazione con problemi neurologici da schiacciamento che ne pensa?

Grazie ancora per la disponibilità
[#3] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Le volevo anche aggiungere che il fastidio che avverto in sede testicolare è presente anche nella zona tra testicoli e ano specie in posizione da seduto. Inoltre di tanto in tanto provo fastidi meno accentuati anche al testicolo sinistro.
Ciò che più mi molesta, tuttavia, è il mio consueto dolore lombare, che da qualche giorno sembra molto accentuato e si protrae durante tutto la giornata (di norma quel dolore lo avverto solo al risveglio e poi resta un lieve indolensimento, mentre ora è sempre dolore di entità media).
Potrebbero tali sintomi essere associati ad una prostatite?

Grazie ancora.