Utente 106XXX
Salve, ho una domanda da porvi.
Soffro da parecchio tempo (5 mesi) di secrezioni e mali odori dall'ombelico; inizialmente il mio medico curante mi ha fatto fare un tampone ombelicale con il risultato che mi è stato diagnosticata la presenza di un batterio e più precisamente il "cocco gram +".
Ho effettuato per circa 15gg una cura antibiotica con augmentin in pastiglia e eritromicina crema da applicare nell'ombelico.
Dopo questa fase la situazione è decisamente migliorata.
Da circa 2 mesi però questo problema mi è ritornato, ora le secrezioni sono molto + frequenti (tutti i giorni).
Ho deciso settimana scorsa di andare dal chirurgo che mi ha diagnosticato un'Onfalite e mi ha consigliato un'operazione, dicendomi che sezionerà la pedice che collega l'ombelico con la parete addominale, chiudendola.
Mi ha anche detto che l'ombelico non cadrà.

E' la decisione giusta da predere?
E' sicuro che non mi cada l'ombelico?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile signore,

è verosimile che lei possa presentare una onfalite, visto quello che ha riferito, anche se, come ripeto spesso, conta molto la visita clinica e l'anamnesi cioè la raccolta dei fatti accaduti rilevati direttamente dall'interessato. il percorso che le ha proposto il collega chirurgo è condivisibile. l'ombelico non cade. consideri che l'ombelico viene chiamata cicatrice ombelicale, e risulta comunque riccamente vascolarizzato/a quindi difficile che possa andare incontro ad episodi ischemici. si affidi con fiducia al collega chirurgo che ha avuto la possibilità di visitarla.
in bocca al lupo
cordiali saluti