Utente 798XXX
Ho 26 anni sono 1.83 cm e peso 90 kg.

Dopo un trauma avvenuto 2 anni fa soffro episodi di dolore lancinanti alla schiena un di centimetri al di sopra dei glutei ed ad un paio di centrimetri dalla colonna verso destra.

Il dolore non è continuo ma ho episodi di dolore mooolto intenso che non riesco a sopportare. (L'unico modo per sopportrlo è 150mg di ketoprofene che però mi stordiscono ).

Le prime volte che avevo questi episodi di dolore intenso il dolore era localizzato solo alla schiena ma sono comparsi man manoi seguenti sintomi:

il dolore si è esteso alla gamba destra

Accuso problemi di minsione (mi devo sedere per urinare)

Il dolore si sente anche d'avnti in corrispondenza del dolore alla schiena (3-4 cm in alto a destra del pene)

Ho problemi ad andare di corpo spesso non vado di corpo per tutto il periodo del dolore.

Inoltre quando il dolore è forte e tocco il punto che mi fa male sento come un gonfiore sotto la mano.

Ho fato sono andato dal neorochilurgo ed ho fattola tac e risonanza alle vertebre lombali: non si è trovato niente

poi sono andato dall'ortopedico ed ho fatto la tac del bacino : non si è trovato niente

Sono andato dall'urologo ed fatto l'ecografia renale e l'analisi dele urine: non si è trovato niente .

Come posso fare?
A che medico mi devo risolvere?
Che accertamenti devo fare?
Non riesco più a soportare il dolore :(


Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la invito a prendere contatti, il suo Curante la indirizzerà, al più vicino centro di terapia del dolore. Questi servizi sono generalmente afferenti a quelli di Anestesia e Rianimazione presenti negli ospedali.
Un Anestesista algologo proverà a inquadrare la sua patologia e a sottoporla a cicli di terapia antalgica. Comunque eventualmente ripeta una risonanza al rachide lombosacrale magari in altra struttura.
saluti
[#2] dopo  
Utente 798XXX

Iscritto dal 2008
Grazie della risposta.

Ieri per sbaglio ho preso 4 pasticche di norfloxillina 400mg oggi IL DOLORE è SPARITO e sto urinando continuamente.

Le do ulteriori dettagli.

L'anno scorso ho fatto tra gli altri accertamenti l'analisi delle urine visto che ho anche problemi ad urinare quando il dolore è acuto e cercando in rete aevo pensato a qualche patologia urinaria.
Nell'analisi c'era scritto "norflocillina molto sensibile". avevo iniziato a prendere la norflocillina e dopo un po il dolore è passato. dopo un po ho smesso di prendere tale antibiotico xchè le ho detto il dolore va a periodi e non ero sicuro che fosse passato x l'antibiotico inoltre non me la aveva prescritta nessun medico e l'urologo aveva la possibilità di una patologia urinaria (non ha voluto neanche gurdarel'analisi xchè ha detto che non poteva trattarsi di una patologia urinaria e mi ha mandato dal neurologo che non ha trovato patologie neurologiche) .

Ieri disperato per il dolore insopportabile ho preso le utime 4 pstiglie della scatola ed OGGI STO BENE!!


Ora assodato che con la norfloxillina il dolore passa che devo fare??

Saluti e grazie
[#3] dopo  
Utente 798XXX

Iscritto dal 2008
il farmaco si chiama norfloxacina e non norfloxillina
[#4] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Ma scusi lo scorso anno ha fatto un'urinocoltura con antibiogramma risultata positiva dove è venuto fuori un'infezione con batteri sensibii alla norfloxacina?! perchè se è così il discorso cambia. Mica si capisce dl primo post, anzi dall'urologo sembrava non fosse venuto fuori nulla...
1) mai l'automedicazione! Piuttosto cambi medico ma vada sempre da un collega.
2) cominci dal suo medico curante e si faccia indirizzare da un altro urologo se il primo non le ha dato molta soddisfazione.
Qui da questa postazione più di tanto non si riesce a fare ma segua questi consigli anche se le sembrano banali. Il fatto che abbia beneficio anche nella minzione dopo assunzione di antibiotico mi fa pensare che vi possa essere un processo infettivo cronico che recidiva nel tempo. Ci tenga informati. Saluti
[#5] dopo  
Utente 798XXX

Iscritto dal 2008
Grazie delle informazioni.

Sinceramente non so cosa è scritto nelle analisi.. come le ho detto l'urologo mi ha detto che sicuramente non si tratta di problemi urologici.

Lo so che l'automedicazione è pericolosa.... ma che dovevo fare?? ho consultato 5 specialisti diversi ed il mio medico curante nessuno mi ha saputo far passare il dolore tutti mi hanno detto che non avevo niente quasi a dire che facevo finta ...
mica potevo restare sofferente nel letto o stare a vita rintronato di antidolorifici.....
domani andrò dal mio medico curante e le farò sapere

Grazie ed arrivederci
[#6] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Si lo so, non voleva essere una critica ma un consiglio. Oltre il suo medico riterrei opportuno consultare anche un nuovo urologo. Provi anche a postare una richiesta nella apposita sezione di Urologia di questo sito. Cordialissimi saluti.