Utente 106XXX
Egregi Dottori,
sono una donna di 40 anni e lavoro come O.S.S. in una casa di riposo da 15 anni.
2 anni fa, durante la mia ultima gravidanza, mi è comparso un lieve 'addormentamento' superficiale della coscia sinistra.
Dalla risonanza magnetica prescrittami si evince che:
" Conservata la fisiologica lordosi lombare ed il muro posteriore delle vertebre. Nei limiti l'ampiezza del canale vertebrale.
Ad L1-L2: disco ridotto in altezza con ipointensità di segnale coma da disidratazione presenta modesto bulging del profilo posteriore lievemente più evidente in sede paramediana dx con appoggio sul sacco durale.
Ad L4-L5: protrusione discale circonferenziale più marcata in sede intraforaminale sinistra dove comprime la radice nervosa emergente omolateralmente.
Regolare il profilo posteriore dei restanti dischi intersomatici."
Ultimamente l'unico sintomo che persiste è quello che vi ho descritto sopra. Lombosciatalgie importanti solo 8 anni fa, ora un pò di mal di schiena risolvibile con qualche giorno di riposo.
Mi chiedevo se ci possono essere conseguenze riguardo la mia idoneità al lavoro attuale e per una futura assunzione in ruolo in ospedale, avendo superato regolare concorso.
Vi ringrazio anticipatamente per il Vostro interessamento e per la Vostra attenzione.
Cordialmente.
[#1] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Cara Signora

Conseguenze negative per la sua idoneità al lavoro attuale o futuro non dovrebbero essercene.
Semmai, essendo lei una lavoratrice, sottoposta al rischio della movimentazione dei pazienti, dovrebbe essere informata e formata (dal suo datore di lavoro) su tali rischi lavorativi.
Inoltre, avendo il problema delle erniazioni discali a livello lombare, dovrebbe avvertire urgentemente il Medico del Lavoro della sua ditta, affinchè la sottoponga ad una visita anticipata, per redigere eventualmente una certificazione di idoneità con limitazioni e/o prescrizioni.

Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo Dr. Costa
La ringrazio per la Sua risposta celere e confermo di essere stata informata e formata dal mio datore. A tutt'oggi uso tutti gli ausili necessari alla movimentazione dei pazienti e fra poco ci saranno le annuali visite mediche con il medico del lavoro.
La mia perplessità è la futura assunzione. Mi potrebbe essere preclusa per queste ernie?
Potrebbero ritenermi non idonea??
Mi scusi ancora
La ringrazio anticipatamente
Cordialmente
[#3] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Cara signora.

Come già detto:
"Conseguenze negative per la sua idoneità al lavoro attuale o futuro non dovrebbero essercene".

Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille Dr. Costa!
Le auguro una buona giornata e buon lavoro
Cordiali saluti
[#5] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Cara Signora.

Mi faccia sapere l'esito dell'assunzione di ruolo in ospedale.

A risentirci

Cordialmente



[#6] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Egregia sig.ra,

per quanto riguarda l'assunzione i rischi di una non idoneità esistono, dipende dal tipo di controlli sanitari che vengono effettuati.

Dr. Maurizio Golia - medico legale e del lavoro
[#7] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Cara Signora.

Stia tranquilla.
Mi faccia sapere l'esito dell'assunzione di ruolo in ospedale.

A risentirci

Cordialmente