Utente 106XXX
Gentili Dottori,
Circa tre mesi fa il mio compagno ha iniziato a sentire un dolore sordo al testicolo destro che si propagava all'inguine e sentiva una vibrazione quando inspirava profondamente, poichè aveva fatto degli sforzi si è preoccupato di fare una visita chirurgica sospettando un'ernia.
Il medico non ha riscontrato un'ernia, ma senza ulteriori indagini ha diagnosticato un orchite causata da un'infezione e prescritto levoxocina per una settimana.
Il dolore è scomparso per ripresentarsi quindici giorni dopo. Abbiamo quindi contattato un urologo che ha diagnosticato un sospetto varicocele bilaterale consigliando di eseguire uno spermiogramma, un ecodoppler dei vasi spermatici e di ridurre gli sforzi perchè pur non essendoci un'ernia i tessuti sembravano un po' sofferenti.
L'ecodoppler ha evidenziato un modesto varicocele a sinistra i risultati dello spermiogramma sono
astinenza 3gg
Aspetto opalescente
Colore lattiginoso
Ph 7,2
Coagulazione nella norma
Volume 5ml
Es. Microscopico II ora
Num Nemaspermi/ml (Camera di Makler)30Mil/ml
Nemaspermi totali 150 Mil
Cellule Rotonde rare
Cellule epiteliali rare
Leucociti <1
Emazie assenti
Motilità rapidamente progressiva 55%
Motilità lentamente progressiva 4%
Motilità non progressiva 1%
Assenza di movimenti 40%
Agglutinazione assente
Forme normali 10% (*)
Anomalie della testa 82% (*)
Teste angolari 6%
Anomalie della coda 2%
Anomalie della spermatogenesi 0%
Acido Citrico 2.00 mg/ml
Fruttosio 200mg%
Anticorpi anti spermatozoi IGG-MAR TEST- 1%
In oltre la spermiocultura ha dato esito negativo.
Abbiamo prenotato la visita con l'urologo per mostrargli i risultati, ma io sono un po' preocupata e confusa, abbiamo appena deciso di avere un bimbo e mi chiedo se saremo in grado di concepirlo naturalmente, in oltre mi chiedo a quali altre indagini dovrà sottoporsi il mio compagno per capire se il dolore dipenda dal varicocele o da un problema muscolare. E infine volevo chiedervi se a questo punto non sia necessario rivolgersi ad un andrologo per chiedere un parere
Grazie Mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettrice,
il dato di teratospermia (cioè riduzione delle forme normali) allo spermiogramma merita quanto meno di essere verificato con un nuovo spermiogramma. Sentite innanzitutto cosa vi dice l'Urologo alla visita di controllo. Ci sappia poi dire.
[#2] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille, in attesa della visita eseguiremo un altro spermiogramma e vi farò sapere. Saluti