Utente 106XXX
Salve,ringrazio anticipatamente per eventuali risposte. Ho effettuato un ecocardiogramma colordoppler. Fin da piccolo mi è stata riscontrata una cardiomiopatia ipertrofica ventricolare sinistra. Ho praticato sport fino da 4 a 14 anni.Ora è qualche mese che ho ripreso. Ho 21 anni. Vorrei sapere se posso continuare a praticare sport agonistico. I dati sono i seguenti:IVStd 9,9mm , IVSts 13,3mm, EDV 133,6ml, EF 52,8%, LVIDd 52,7mm, LVIDs 38,3mm, ESV 63,1 ml, FS 27,3%, LVPWTd 9,2 mm,LVPWTs 17,4 mm , SV 70,5 ML, LV MASSd 187g. Cavità ventricolare sinistra di normali dmensioni con regolare spessori delle pareti;presenza di falsa corda tendinea;conservata funzione contrattile segmentaria e globale ( EF:53%) indici di fase diastolica in armonia con l'età. Normali dimensioni dell'atrio sinistro. Normali dimensioni delle cavità destre con ventricolo che presenta regolare spessore delle pareti e cinetica conservata. Lieve incurvamento sistolico del lembo mitralico posteriore con minimo rigurgito in atrio sinistro. Integri i setti interiatrali ed interventricolari. Assenza di versamento pericardico. Normale il calibro della cava inferiore che appare normocollassabile con l'inspirazione. Regolare calibro dell'aorta toracica con regolare ecogenicità delle pareti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Lei parla di diagnosi di cardiomiopatia ipertrofica, ma poi riporta i dati di un ecocardiogramma che non presenta valori anormali per quanto riguardo gli spessori parietali del ventricolo sx. Infatti lei ha un setto che in diastole ha uno spessore di 9.9 mm e una parete posteriore di 9.2 mm (che rientrano nei limiti della norma).
Faccia vedere l'ecografia al suo medico perchè se si confermano tali dati non si puo' parlare di "cardiomiopatia ipertrofica ventricolare sx"

A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Salve,ho rifatto una visita in un altro centro visto che il controllo che ho descritto presentava tutto normale.
Mi è stata diagnosticata una lieve dilatazione ventricolare,
premetto che fin da quando ho 4 anni facevo controlli periodici al Bambin Gesù di Roma,l'ultimo anno mi dissero che la cardiomiopatia stava per scomparire,ma dall'ultimo controllo è apparso che da cardiomiopatia ipertrofica si sta portando a cardiomiopatia dilatativa. Riporto i dati:
IVSTd 8.9 mm,EDV 180ml, EF 62.2%,LVIDd 60,1mm,LVIDs 39.6,ESV 68,3 ml, FS 34,1%,LVPWTd 9.7mm, SV 112.4ml,LV MASSAd 212g.
Atrio sinitro nei limiti,Valvola mitrale normale
Lieve dilatazione ventricolare sinistra con funzione contrattile globale lievemente ridotta(DTD:60mm;DTS:40;SIV:8mm;PP:9mm;FE%:51%).
Sezioni dx nei limiti,valvola aortica normale sezioni dx nei limiti assenza di versamento pericardico.
ECOCOLORDOPPLERGRAFIA CARDICA
Fluso trasnsmitralico normale,insufficienza tricuspidale di grado lieve da cui si stima una normale pressione sistolica in arteria polmonare.

Per quello che ho appreso dovrei tenere sotto controllo la situazione in eventualità poi di prendere dei farmaci per bloccare la dilatazione,anche se a detta del mio dottore la situazione è così da un paio di anni.
Vorrei sapere se c'è possibilità di peggiorare,e il perchè da ipertrofia è passata a dilatativa.
In ultimo vorrei sapere se posso praticare sport agonistico.
ringrazio per le vostre risposte.
[#3] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Il primo esame da lei segnalato non indicava una dilatazione ventricolare sinistra (i valori da lei indicati LVIDd 52,7mm, LVIDs 38,3mm, ESV 63,1 ml, FS 27,3%, LVPWTd 9,2 mm,LVPWTs 17,4 mm , SV 70,5 ML, sono ancora nei limiti della norma), mentre i valori indicati successivamente in effetti mostrano una dilatazione del ventricolo (LVIDd 60,1mm,LVIDs 39.6).
L'evoluzione verso una cardiomiopatia dilatativa è una cosa non comunissima , ma possibile.
A disposizione per ulteriori consulti