Utente 101XXX
Buonasera sono una ragazza di 25 annni e vorrei sapere quanti battiti dovrebbero essere dopo 50 minuti di corsa con battiti a 146/150 al minuto.é normal avere 80 -85 battiti dopo 2 ore?premetto che faccio regolarmente attivita fisica 3 -4 volte a settimana.E l'ultima cosa, il cuore dopo 5 minuti di corsa batte già a 143 battiti al minuto e se aumento di poco la corsa i battiti aumentano velocemente con un minimo sforzo.Da cosa puo dipendere?grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso
40% attività
16% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile signora, ha postato in cardiologia recentemente un problema inerente il suo l'apparato cardiovascolare.
http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=73418
scritto lunedì 16 marzo 2009 - ore: 18.44.36

Le ha risposto, brillantemente ed in maniera esaustiva per un consiglio online, il Collega Dott. Vincenzo Martino, Specialista Cardiologo Consulente di Medicitalia; mi sembra corretto oltre che più specifico ed opportuno che continui lui il discorso o qualche altro Specialista cardiologo.
Comunque alla luce dell'ecocardiogramma da lei eseguito nell'aprile scorso: " MINIMO INCURVAMENTO SISTOLICO DEL LEMBO ANTERIORE DELLA MITRALE(NON SODDISFATTI I CRITERI PER PROLASSO)SENZA RIGURGITO VALVOLARE.NELLA NORMA GLI ALTRI REPERTI." diagnosticato dal suo cardiologo " soffio al cuore ",è bene che stia monitorata clinicamente e strumentalmente con Colleghi specialisti cardiologi,che invito
gentilmente a risponderle, per cui sposto qui il suo consulto .
Cordialmente






[#2] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la risposta cardiaca ad uno sforzo fisico, in un soggetto francamente allenato come è lei, si caratterizza inizialmente con un aumento più o meno brusco della frequenza cardiaca, necessario affinchè i muscoli corporei, in special modo i distretti inferiori, ricevano la giusta quantità di sangue per affrontare l'esercizio fisico. Nel soggetto allenato, l'attività cardiaca poi in breve tempo è in grado di adeguare la frequenza cardiaca e nel contempo la gittata allo sforzo effettuato con un ritorno a frequenze più basse soprattutto se l'allenamento richiede uno sforzo costante. In definitiva, le sue osservazioni circa la sua attività cardiaca, descrivono un fenomeno "fisiologicamente" del tutto normale per il suo fisico.
Saluti
[#3] dopo  


dal 2010
Ho capito.grazie mille!
Saluti,Buona giornata