Utente 997XXX
buongiorno, ho 18 anni e da qualche tempo(circa un anno) ho notato la formazione di cellulite sulle cosce e sui glutei. Indosso sempre vestiti comodi e non assumo la pillola, però non riesco a bere + di 1 litro di acqua al giorno(non credo sia una buona idea sforzare molto il mio organismo)! Sono andata in farmacia a chiedere un consiglio e mi hanno proposto di acquistare, in alternativa alle solite creme, un mix di sostanze drenanti da diluire in acqua e bere durante la giornata. Sono effettivamente efficaci? Ho paura che potrebbero causarmi debolezza! Inoltre volevo sapere se attività come la cyclette o qualche passeggiata in più potrebbero essere d'aiuto

Ringrazio per l'attenzione, cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Federico Tamborini
36% attività
20% attualità
16% socialità
VARESE (VA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente,
la cellulite non è solo un inestetismo ma una vera e propria disfunzione. La panniculopatia edemato-fibro-sclerotica é una degenerazione del tessuto adiposo sottocutaneo, abbinata ad un aumento delle cellule grasse e all’alterazione delle pareti dei capillari (microcircolo).
I liquidi che ristagnano nei tessuti alterano la struttura connettivale ed elastica del tessuto, con una sregolata proliferazione di fibre; i vasi capillari lasciano fuoriuscire liquidi e il tessuto si indurisce (sclerosi) intrappolando il grasso sottocutaneo che produce l’effetto a “buccia d’arancia”.
Creme (non giungono allo strato sottocutaneo) e “sostanze drenanti” trovano il tempo che trovano e non hanno fondamenti terapeutici. Linfodrenaggi o idromassaggi agiscono sul microcircolo in maniera meccanica stimolando una migliore perfusione dei tessuti interessati. L’attività fisica associata a una dieta equilibrata aiuta certamente a ridurre la massa adiposa e sono comunque fondamentali. Bere acqua (almeno un litro e mezzo al giorno) è consigliabile, non aumenta la stasi di liquidi nel sottocute, ma permette una buona diuresi e l’eliminazione di sostanze tossiche; bere acqua in assenza di nefropatie non “sforza” certo il suo organismo, ma può solo giovarle! Accumuli localizzati di grasso possono essere rimossi con metodiche quali ultrasuoni o interventi chirurgici (lipoaspirazione).

Cordiali saluti,

Dott. Federico Tamborini
[#2] dopo  
Utente 997XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio per il suo gentile consiglio